FARINDOLA: APRE LA CUCCUMELLA CON 7 EX DIPENDENTI RESORT RIGOPIANO


FARINDOLA – “Non smettere mai di sognare, solo chi sogna impara a volare”: è la frase che occupa una parete della Cuccumella, la nuova struttura ricettiva di Farindola (Pescara) che darà lavoro da domani a sette giovani ex dipendenti dell’Hotel Rigopiano, il resort travolto da una valanga nel gennaio scorso in cui morirono 29 persone.

Emozioni e ricordi che i sette giovani hanno voluto raccogliere nella loro “Cuccumella”, che nel dialetto locale rappresenta un caratteristico contenitore di coccio. La struttura si sviluppa su due piani e sorge nella parte alta del paese e si affaccia proprio sulla parte del Gran Sasso teatro della tragedia.

La Cuccumella non sarà solo un ristorante-pizzeria, ma potrà contare anche su 12 posti letto.

“L’idea è nata da Massimiliano Giancaterino, fratello di una delle vittime – spiega Paolo Misero presidente della cooperativa Turismo Terre Vestine creata dai sette giovani per gestire la struttura – il quale ha voluto pensare a una seconda opportunità lavorativa per noi ragazzi ex dipendenti dell’Hotel Rigopiano. Qui siamo in sette e ognuno di noi avrà un compito specifico nella gestione della Cuccumella”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.