FONDI AI PESCATORI DELLA COSTA DEI TRABOCCHI PER LA VALORIZZAZIONE DEL MIGLIO ZERO


SAN VITO CHIETINO – Migliorare i luoghi di vendita diretta del pescato locale e adeguare gli approdi e i luoghi di sbarco per contribuire ad accrescere le economie dei pescatori del territorio. È con questo obiettivo che il Flag Costa dei Trabocchi ha riaperto i termini di due avvisi pubblici volti a finanziare interventi di realizzazione di punti vendita e l’adeguamento degli approdi nei comuni della Costa dei Trabocchi, a beneficio delle comunità di pesca locali.

Dopo la prima call dei mesi scorsi, alla quale hanno già partecipato con successo alcuni Comuni del territorio, avendo ancora a disposizione delle risorse, il consorzio che si occupa di promozione e sviluppo della pesca sostenibile e della costa ha deciso di aprire una seconda finestra per offrire un’opportunità in più.

Beneficiari del bando sono in particolare Comuni e organismi di diritto pubblico, gestori di servizi all’interno di porti e approdi o soggetti collettivi, purché rientranti o aventi sede legale nei Comuni costieri della provincia di Chieti.

Nel primo caso si tratta di una misura che rientra nell’Azione 1.A.3 “Terre di Mare – adeguamento di approdi e luoghi di sbarco” attraverso la quale il Flag, con la regia della Regione Abruzzo, ha messo a disposizione una dotazione finanziaria complessiva di 66 mila euro derivanti dal Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (Po Feamp 2014-2020). I richiedenti potranno contare su un contributo massimo di 33.000 euro per ciascun intervento con lo scopo di migliorare e creare strutture per la caratterizzazione dei luoghi della pesca, acquisto di attrezzature e arredi funzionali a migliorare la gradevolezza dei luoghi della pesca (inclusi elementi di segnaletica e/o cartellonistica, aree attrezzate e percorsi) o riqualificare e migliorare le infrastrutture e la funzionalità di approdi e luoghi di sbarco già esistenti, potenziando la fruibilità e i servizi in favore dei pescatori.

Il secondo avviso, invece, rientra nell’Azione 1.A.2. “Luoghi di vendita del pescato locale. Infrastrutture per la filiera breve e la vendita diretta” che prevede una dotazione finanziaria di 50mila euro, sempre derivanti dal Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (Po Feamp 2014-2020), per favorire la creazione e/o il miglioramento di spazi dedicati alla vendita diretta o sostenere l’acquisto di attrezzature per la vendita del pescato fresco, di semi lavorati da cuocere e di prodotti cucinati, da collocare in tali spazi.

“Entrambe le azioni si collocano nell’ambito dell’Obiettivo Specifico 1.A Miglioramento dell’efficienza dei circuiti commerciali brevi”, sottolinea in una nota il presidente del Flag, Franco Ricci. “Infatti la vendita diretta ha ancora un importante potenziale di sviluppo nell’area della Costa dei Trabocchi: la sua presenza può essere incrementata attraverso la realizzazione di punti di vendita diretta oppure, dove già presenti, queste attività possono essere rafforzate migliorandone la visibilità e le condizioni operative. Allo stesso modo, adeguare gli approdi e i luoghi di sbarco e rafforzarne la fruibilità, consentirà agli operatori della nostra marineria di poter lavorare in maniera più confortevole e proficua. Questo tipo di sviluppo, come dimostra l’esperienza recente, non può essere conseguito solo grazie all’intraprendenza dei pescatori, è necessario attivare una combinazione di azioni di collaborazione con le amministrazioni pubbliche che rendano efficienti, accoglienti e attrattivi gli spazi a disposizione dei pescatori”.

Le domande di partecipazione dovranno essere redatte utilizzando gli appositi moduli disponibili sul sito www.flagcostadeitrabocchi.it e pervenire entro le ore 23,59 del 7 gennaio 2021, a mezzo posta elettronica certificata, all’indirizzo gac.costadeitrabocchi@legalmail.it.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021