GREAN ROAD AWARD, L’ABRUZZO ALL’OSCAR DEL CICLOTURISMO DI VERONA


PESCARA – La Regione Abruzzo parteciperà alla cerimonia del “Green Road Award” in programma domani a Verona, sabato 15 febbraio, in occasione del CosmoBike Show, il festival della bicicletta dove sono attesi ospiti importanti.

Lo rende noto l’assessore regionale al Turismo Mauro Febbo, che in una nota spiega come il “Green Road Award è il concorso che premia i luoghi d’Italia che riescono a valorizzare le proprie risorse, rendendole accessibili anche a chi viaggia in sella ad una bici”.

“L’oscar italiano del cicloturismo nasce da un’idea di Ludovica Casellati, già madrina di alcune nostre iniziative turistiche, direttrice della rivista online Viagginbici.com e founder di Luxury Bike Hotels, con lo scopo di mettere in luce i migliori percorsi e i territori che sono riusciti a realizzare e valorizzare al meglio le vie verdi, con servizi in grado di consentire lo sviluppo del cicloturismo”.

“L’Abruzzo”, aggiunge Febbo, “si presenterà a Verona con le bellezze della bike to coast e soprattutto con l’affascinante Costa dei Trabocchi e dovrà confrontarsi con altre importante candidature come quella della Sicilia che ha presentato un percorso tra i reperti archeologici di Agrigento, la Basilicata con un percorso ad anello per mountain bike che si snoda tra i calanchi e i borghi più belli della regione e la Puglia con il primo tratto della Ciclovia dell’acquedotto pugliese, la Campania con il progetto ‘Napoli obliqua’, il Lazio c’è un percorso ad anello di 105 chilometri attraverso i borghi sabini, mentre l’Umbria è presente con due destinazioni, la Val Nerina e una parte della Spoleto-Norcia, e le Marche presenteranno un percorso lungo il fiume Tronto”.

“Per quanto riguarda le regioni settentrionali, la Liguria promuove un anello che dall’entroterra porta al mare, le provincie di Trento e Bolzano presentano una tra le ciclabili più adatte anche a percorsi in famiglia, facilmente raggiungibile anche grazie al servizio dell’intermodalità, mentre il Veneto propone la Treviso-Ostiglia che percorre il tragitto dell’antica ferrovia”.

“Si tratta di una vetrina straordinaria per la nostra rete regionale delle ciclovie – sottolinea Febbo – poiché rappresenta un fenomeno di grandissima importanza dal punto di vista economico e turistico per il nostro Paese e per la nostra Regione. L’Abruzzo infatti ha scommesso in questo settore e stiamo portando diverse iniziative importanti come il recente progetto sulla rete Bike Friendly appena presentata alla Borsa internazionale del Turismo di Milano”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2020