IL MATRIMONIO DAL PUNTO DI VISTA DELL’INVITATO, SPOPOLA WEDDING BLOG ABRUZZESE


PRATOLA PELIGNA – Un wedding blog che parla di stile e tendenze stagionali ma dalla prospettiva degli ospiti: si chiama dalpuntodivistadellinvitato.com ed è una piattaforma, nata poco meno di un anno fa, grazie alla passione dell’abruzzese Francesca Delli Castelli.

Classe 1990, originaria di Popoli (Pescara) e residente a Pratola Peligna (L’Aquila), più precisamente nella frazione di Bagnaturo, Francesca è una laureanda in psicologia e un’operatrice di call center che, pur avendo iniziato a scrivere solo da qualche mese, nel giro di poco tempo è riuscita a crearsi sul web un discreto seguito di follower, italiani e non solo: molti dei suoi lettori arrivano infatti da paesi come la Francia, la Germania, ma anche dagli Emirati Arabi e dagli Stati Uniti.

Come lei stessa racconta a Virtù Quotidiane, l’idea di trattare di cerimonie nuziali in una prospettiva completamente diversa rispetto ai blog tradizionali, nasce progressivamente, a seguito della “partecipazione a svariate feste e matrimoni”.

“Potrei definirmi l’invitata per eccellenza – racconta – . Sono una ragazza molto attenta ai particolari, amo la moda e tutto ciò che la riguarda. Sono una persona dai gusti semplici ma raffinati. Mi piace molto ascoltare il parere delle persone, prendere spunto da loro per poter migliorare, perché c’è sempre qualcosa da imparare”.

Accurata ricerca e informazione continua, quindi, gli ingredienti principali del suo successo. Il tutto condito da una buona dose di versatilità.

“Anche se il tema predominate rimane quello del matrimonio – spiega – , mi sono cimentata nella stesura di articoli che consigliano agli ospiti come vestirsi o come comportarsi in caso di feste o di semplici inviti a cena”.

Ma non solo. Il blog di Francesca è infatti il risultato del giusto mix di più interessi: dal fashion, alle tendenze stagionali, passando anche per le usanze e le curiosità in tema di sposalizi.

“Scrivendo – aggiunge – mi sono spesso trovata a raccontare storie e a dare consigli su una serie di oggetti che vengono tradizionalmente utilizzati il grande giorno. C’è un articolo per esempio, che parla dell’uso della giarrettiera o un altro che, invece, dà chiarimenti sul velo indossato dalle spose. Quest’ultimo, tra l’altro, è il mio preferito!”.

L’originalità, inoltre, uno degli elementi fondamentali del lavoro della giovane che, al momento di aprire il blog, si è anche accertata che fosse l’unica a trattare di matrimoni dal punto di vista degli invitati.

“Ho registrato il marchio solo dopo una meticolosa ricerca sul web – dice – e solo quando ho capito di essere stata la prima ad aver avuto un’idea del genere, mi sono buttata a capofitto in questa avventura”. Un’avventura che, a detta della stessa 28enne, le “ha aperto le porte di un mondo meraviglioso e variopinto”.

“Qualsiasi cosa decido di fare per il blog è una scoperta – conclude – anche quando tratto di scelte banali, come quella dei colori o dei menu. Rimane ovviamente centrale la scelta di sviluppare il tema dal punto di vista degli invitati, perché sono dell’idea che ognuno di noi debba sentirsi parte integrante delle cerimonie nuziali e poi, diciamoci la verità, una festa senza ospiti che festa sarebbe?”.