LOCUSTE DIVORANO RACCOLTI, IN UGANDA L’INSETTO DIVENTA CIBO ALTERNATIVO


ROMA – Gli abitanti del distretto settentrionale di Kitgum, in Uganda, stanno mangiando le locuste del deserto che hanno divorato i loro raccolti, secondo i media locali. I miseri raccolti nell’area hanno infatti costretto gli abitanti della zona a far diventare gli insetti delle fonti alternative di cibo.

Non mancano, però, preoccupazioni per la salute perché il governo ugandese ha spruzzato pesticidi nelle aree infestate con l’obiettivo di fermare la diffusione delle locuste, ma i più intraprendenti hanno spiegato ai media che stanno catturando le locuste per poi bollirle e asciugarle prima di friggerle.

Le locuste del deserto hanno devastato le colture in Somalia, Kenya, Uganda, Tanzania, Etiopia e Sud Sudan nella peggiore invasione degli ultimi 25 anni. In Somalia, i resoconti dei media locali mostrano che i residenti della città di Adado, nella parte centrale del Paese, friggono le locuste e le mangiano con riso e pasta.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.