PASCOLI, A TORNIMPARTE SEQUESTRATI BOVINI INCUSTODITI


TORNIMPARTE – Due bovini di proprietà di un allevamento del Nord Italia che erano all’alpeggio sulle montagne di Lucoli (L’Aquila) sono stati sequestrati nei giorni scorsi a Molino Salomone di Tornimparte (L’Aquila), perché dopo essere stati lasciati incustoditi si erano avvicinati pericolosamente alla strada provinciale Amiternina.

Lo fa sapere il sindaco di Tornimparte Giacomo Carnicelli.

Il sequestro è stato eseguito dai carabinieri forestali della locale stazione sulla base di un’ordinanza sindacale del 7 novembre e ripropone il tema della gestione dei pascoli sui terreni di uso civico, con molte aziende di fuori Abruzzo che riescono ad ottenere la concessione di aree demaniali destinate ai pascoli, pur senza effettivamente sfruttarle per il bestiame, solo per accedere a fondi comunitari.

E lo stesso sindaco di Lucoli, Gianluca Marrocchi, proprio sull’affaire dei pascoli nel luglio scorso è caduto a seguito delle dimissioni in blocco dei consiglieri della maggioranza che lo sosteneva.

Gli animali erano infatti incustoditi e, secondo quanto riferito dal sindaco, erano da tempo discesi a Tornimparte, fino ad arrivare in prossimità della Sp, molto trafficata, costituendo un serio pericolo per la circolazione stradale.

“Anche in questa occasione è emersa la totale sinergia tra l’amministrazione comunale e le forze dell’ordine finalizzata a garantire la pubblica incolumità ed il rispetto delle regole”, è il commento di Carnicelli in una nota, “l’amministrazione comunale di Tornimparte continua a mantenere un rapporto diretto e di sostegno a tutti gli operatori zootecnici del territorio ritenendo questo settore strategico per uno sviluppo sostenibile delle aree interne”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.