PROPRIETÀ COLLETTIVE E USI CIVICI, ALL’AQUILA CONVEGNO CON IL GIURISTA GROSSI


L’AQUILA – Venerdì 31 maggio, a partire dalle ore 9,00, presso l’Auditorium della Fondazione Carispaq (Palazzo dei combattenti) in L’Aquila, si terrà il Convegno “Un’altra proprietà”, XV Convegno annuale del Centro Studi sulle proprietà collettive e la cultura del giurista “Guido Cervati”, che quest’anno si soffermerà su “La disciplina delle proprietà collettive e degli usi civici fra legislazione statale e normative regionali”.

La sessione mattutina, dedicata alla ricostruzione del quadro normativo vigente fra disciplina statale e leggi regionali sarà autorevolmente presieduta da uno dei maggiori giuristi viventi, il prof. Paolo Grossi, presidente emerito della Corte costituzionale e professore emerito di Storia del diritto dell’Università Firenze.

Dopo i saluti istituzionali delle autorità, spetterà al prof. Fabrizio Marinelli, ordinario di diritto privato nell’Università dell’Aquila e direttore scientifico del Centro studi “G. Cervati”, svolgere la considerazioni introduttive al Convegno.

Relatori della prima sessione saranno il prof. Fabrizio Politi (ordinario di diritto costituzionale nell’Università dell’Aquila e presidente del Centro studi), il prof. Raffaele Volante (ordinario di storia del diritto presso l’Università di Padova), il prof. Walter Giulietti (ordinario di diritto amministrativo nell’Università dell’Aquila) e la prof.ssa Maria Cristina Cervale (docente di diritto privato nell’Università dell’Aquila).

Le singole relazioni approfondiranno il tema del quadro normativo della materia dal punto di vista, rispettivamente, del diritto costituzionale, del processo commissariale, del diritto amministrativo e del diritto privato, approfondendo anche le singole discipline regionali.

La sessione pomeridiana sarà indirizzata specificamente a discutere sui contenuti del volume di Fabrizio Marinelli Un’altra proprietà (Pacini editore, 2019) e sarà presieduta dal prof. Angel Antonio Cervati (professore emerito di diritto costituzionale comparato dell’Università “La Sapienza” di Roma), e prenderanno la parola i proff. Pietro Nervi (Università di Trento e coordinatore del Centro studi sugli usi civici di Trento), Giorgio Pagliari (ordinario di diritto amministrativo nell’Università di Parma e relatore della legge n. 168 del 2017), l’avv. Maria Athena Lorizio (presidente dell’Associazione tutela delle proprietà collettive e dei diritti di uso civico di Roma), il prof. Giuseppe Colavitti (docente di Diritto dell’economia nell’Università dell’Aquila) e la prof.ssa Francesca Caroccia (docente di Diritto privato nell’Università dell’Aquila).

“Il convegno – dice in una nota il prof. Politi – costituisce l’occasione per discutere sulla attuale disciplina delle proprietà collettive e dei diritti di uso civico che si presenta particolarmente frastagliata fra livello statale, caratterizzato dal rapporto fra la nuova legge n. 168 del 2017 e la legge del 1927, ed il livello regionale in cui le numerose leggi regionali pongono numerosi problemi interpretativi”.

“È con orgoglio – afferma il prof. Marinelli – che presentiamo il XV Convegno annuale del nostro Centro Studi che colloca L’Aquila, oramai da diversi anni, in una posizione di primissimo piano a livello nazionale nella riflessione sulla delicata materia delle proprietà collettive, materia che pone all’attenzione del giurista contemporaneo domande fondamentali circa le modalità di rapporto fra individuo e comunità e fra individuo e ambiente che lo circonda”.