RISTORANTI APERTI LA SERA IN ZONA GIALLA FORSE DA MARZO


ROMA – È attesa per i primi giorni di marzo la decisione sulla riapertura serale dei ristoranti in zona gialla e a pranzo in zona arancione.

Il 5 scade infatti il dpcm firmato dal presidente uscente Giuseppe Conte e toccherà al nuovo governo stabilire nuove regole, sempre tenendo conto delle indicazioni degli esperti, che hanno stilato una lista di suggerimenti dopo aver studiato il Protocollo dei gestori dei locali pubblici.

I tecnici hanno chiesto altre due settimane per valutare l’andamento della curva dei contagi.

Le linee guida prevedono che è obbligatorio il rispetto del distanziamento fisico, dell’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, del rilevamento della temperatura e dell’igienizzazione, raccomandano l’uso continuativo della mascherina per tutti e il distanziamento di almeno un metro tra i clienti e tra i tavoli.

È inoltre previsto che nel locale può entrare un numero massimo di persone rapportato alla superficie e ai posti disponibili e che la distanza minima di un metro tra le persone è necessaria anche al bancone per evitare assembramenti.

Nei prossimi giorni il Comitato tecnico scientifico analizzerà il Protocollo, una decisione è attesa entro la fine del mese di febbraio. A partire dal primo marzo si dovranno invece decidere i contenuti del nuovo dpcm.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021