SANTA MARIA AD CRYPTAS, DOMENICA LA CERIMONIA DI RIAPERTURA DOPO IL RESTAURO


FOSSA – Dopo le due anteprime in occasione della Giornata internazionale della guida turistica e delle Giornate di Primavera del Fai, riapre al pubblico la chiesa di Santa Maria ad Cryptas nel territorio di Fossa (L’Aquila).

Dopo un lungo intervento di restauro strutturale e conservativo, conseguente all’evento sismico del 2009, il monumento riapre i battenti offrendo al godimento pubblico una rara testimonianza di pittura parietale abruzzese di età medievale incredibilmente sopravvissuta.

All’interno della chiesa gli affreschi si dilatano ricoprendo del tutto le pareti e mostrando episodi desunti dall’Antico e dal Nuovo Testamento. Emergono due cicli pittorici: il primo, datato alla seconda metà del 1200 è uno degli esempi più importanti di pittura gotico-bizantina finora conosciuta in Abruzzo; il secondo, della metà del 1300, mostra un nuovo linguaggio artistico ispirato alla pittura toscana e umbra.

La cerimonia di riapertura domenica prossima, 28 aprile, a partire dalle ore 10,00. Alle 10,30 messa solenne celebrata dal cardinale Giuseppe Petrocchi, arcivescovo dell’Aquila.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022