TERAMO, AL DUOMO IL TRADIZIONALE CONCERTO DI NATALE DEL CONSERVATORIO BRAGA


TERAMO – Sarà la cattedrale di Teramo a ospitare domani, mercoledì 18 dicembre, alle ore 21, il ‘Concerto di Natale 2019’ del conservatorio statale di musica ‘Gaetano Braga’ di Teramo.

Ben 130 gli elementi del Coro del Braga, diretto dal maestro Paolo Speca, e dell’Orchestra sinfonica del conservatorio Braga, diretta dal maestro Simone Genuini, insieme a  5 elementi del conservatorio ‘Davorin Jenko’ di Belgrado, che riempiranno gli spazi del Duomo con le note delle feste. Un evento che vedrà anche la presenza dell’arcivescovo di Teramo, Monsignor Lorenzo Leuzzi.

“I numeri ci dicono che il nostro conservatorio sta crescendo in termini di qualità e di presenze” sottolinea in una nota il direttore Federico Paci. “Cresce il numero degli studenti, sei anni fa erano appena 170, oggi abbiamo toccato quota 400 unità, segno che il ‘Braga’ è tornato a essere un’autorità unanimemente riconosciuta per la capacità didattica e per la formazione professionale dei ragazzi”.

“Da quest’anno abbiamo attivato due nuovi corsi, ovvero il corso di fagotto, mai esistito prima, e abbiamo reintrodotto il corso di arpa” aggiunge Paci. “Crescono le collaborazioni e i gemellaggi con istituzioni musicali all’estero, e lo prova la presenza dei corsisti e della direttrice del Conservatorio di Belgrado al nostro Concerto di Natale. Crescono, infine, gli appuntamenti concertistici: domani, mercoledì 18 dicembre, alle 15 svolgeremo la prova generale del concerto al Teatro Marrucino di Chieti e, dopo l’evento in Cattedrale, il 19 dicembre replicheremo l’evento a Corropoli e poi ancora a Campli, perché la presenza della nostra Orchestra Sinfonica è ormai richiesta ovunque. Tutto questo testimonia l’ottima salute di cui gode, musicalmente e professionalmente, il nostro conservatorio”.

Tornando al concerto di Natale di domani, mercoledì 18 dicembre, “per il quale ringraziamo Don Aldino e Monsignor Leuzzi per averci concesso l’utilizzo del Duomo’, ha sottolineato il direttore Paci e il presidente del conservatorio Lino Befacchia, i riflettori si accenderanno alle ore 21.

Il programma prevede l’esecuzione, da parte del coro e dell’orchestra sinfonica, dell’Ouverture Coriolano, Opera 62, di Beethoven, la sinfonia numero 8 ‘Incompiuta’ di Schubert, quindi Haendel dal ‘Messiah’ i brani ‘Every valley’ con il tenore Luca Di Angelo, e ‘Rejoice’ con la soprano Sara Fulvi. Si chiuderà con la ‘Fantasia on Christmas Carol’ di Williams Vaughan con il baritono solista Gianmarco Durante, studente del ‘Braga’. L’ingresso al concerto in cattedrale è ovviamente gratuito.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.