OTTO ANNI DAL SISMA,
ALL’AQUILA TORNA
LA FIACCOLATA


L’AQUILA – “Dona a chi ami ali per volare, radici per tornare e motivi per rimanere”: con questa frase del Dalai Lama il Comune dell’Aquila vuole commemorare l’ottavo anniversario del sisma che nel 2009 devastò la città provocando 309 morti.

La fiaccolata commemorativa, a cura dei Comitati dei famigliari delle vittime, partirà il 5 aprile alle 22,30 da via XX settembre (bivio della Stazione). Dopo una sosta alla Casa dello Studente attraverserà Corso Federico II per arrivare in piazza Duomo dove saranno letti i 309 nomi.

Seguirà la messa celebrata da monsignor Giuseppe Petrocchi, Arcivescovo Metropolita dell’Aquila, e la veglia di preghiera aspettando le 3:32 del 6 aprile, scandite dai rintocchi della campana del Suffragio.

Le fiaccole saranno distribuite alla partenza dai volontari della Protezione Civile.

L’Ama metterà a disposizione bus navetta gratuiti per il deflusso del corteo. Le navette partiranno dal terminal di Collemaggio raggiungibile da piazza Duomo attraverso il tunnel che rimarrà aperto.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021