TITOLARI DI CAMPEGGI DA QUATTRO REGIONI RIUNITI A ROSETO DEGLI ABRUZZI SUL FUTURO DEL TURISMO


ROSETO DEGLI ABRUZZI – “Idee in movimento” è questo il titolo del meeting che si è svolto ieri al Villaggio Lido d’Abruzzo a Roseto degli Abruzzi (Teramo). Una giornata di lavoro dedicata agli imprenditori del settore turistico all’aria aperta dell’area centro orientale.

All’incontro hanno partecipato 100 imprenditori e ospiti in rappresentanza di circa 80 aziende.

L’incontro, organizzato da Faita-FederCamping Abruzzo e dalla Federazione nazionale, organizzazione di categoria maggiormente rappresentativa del comparto, ha avviato una interlocuzione diretta tra gli operatori del settore ed i principali referenti politici, tecnici ed amministrativi che si occupano di turismo e di servizi per il turismo.

Complessivamente sono 326 le aziende, campeggi e villaggi turistici, delle quattro regioni che hanno partecipato all’incontro, con un’offerta complessiva di 140.000 posti letto, pari al 10% dell’offerta nazionale. In termini di domanda gli arrivi sono stati 603.466 per 5,3 milioni di presenze, con una permanenza media nelle strutture di circa 8 giorni per ospite.

In particolare le 192 aziende delle Marche guidano la graduatoria con 329.027 arrivi e 3.182.113 presenze, seguono le 81 aziende dell’Abruzzo con 185.252 arrivi e 1.623.114 presenze, mentre l’Umbria, con 37 aziende registra 78.651 arrivi e 454.158 presenze ed il Molise, con 16 aziende, 10.586 arrivi e 85.577 presenze.

Per il presidente nazionale Maurizio Vianello “il settore dell’aria aperta offre alle imprese una opportunità importante di crescita e sviluppo. Infatti oltre ad una domanda crescente di contatto con la natura, gli ospiti sono sempre più orientati verso tipologie di vacanze che coniughino la sostenibilità, l’esperienza e la conoscenza del territorio. Tutte soluzioni che il mondo del turismo open air può offrire e garantire”.

Il presidente di Faita-FederCamping Abruzzo, Giuseppe Delli Compagni, ha rimarcato che “i risultati conseguiti e le dinamiche di mercato in atto impongono alle imprese scelte e strategie in grado di far loro affrontare il cambiamento attraverso nuove forme di organizzazione e di management aziendale, sempre più orientate all’integrazione del singolo individuo nel gruppo con condivisione di obiettivi e strategie”.

All’incontro sono intervenuti anche i presidenti delle associazioni regionali Amedeo Tarsi, Marche, e Claudio Baldoni, Umbria.

Il capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, Guerino Testa, ha portato il saluto del governo regionale e l’impegno ad affiancare le imprese nel loro processo di integrazione e sviluppo. Nel corso dell’incontro sono state affrontate tematiche tecniche in materia di: assicurazione, efficientamento e risparmio energetico, strumenti operativi e normativi, marketing digitale, nuove strutture per l’alloggiamento e l’ospitalità, cura e gestione dell’ambiente.