UOVA DI PASQUA PER LOTTA AI TUMORI IN 4.500 PIAZZE ITALIANE


L’AQUILA – Tornano, dal 16 al 18 marzo, in 4.500 piazze italiane, le uova di Pasqua dell’Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma (Ail). Comprandole si potrà contribuire ad aiutare la ricerca scientifica ma anche i pazienti nel ricevere assistenza a domicilio e alloggio vicino agli ospedali in cui devono ricevere cure.

La manifestazione ha permesso in 25 anni di raccogliere fondi destinati al sostegno di importanti progetti di ricerca scientifica nel campo dei tumori del sangue che hanno determinato un grande miglioramento nella diagnosi e nella cura.

Ma i fondi servono anche a collaborare all’assistenza in 44 servizi di cure domiciliari che consentono ai malati di essere seguiti nella propria abitazione, riducendo così i tempi di degenza ospedaliera. Inoltre un parte viene destinata alle Case alloggio Ail, che accolgono ogni anno circa 3500 tra malati ematologici e loro familiari costretti a spostarsi dal luogo di residenza per le cure.

Sarà proprio il cioccolato delle “Uova di Pasqua Ail” l’ingrediente principale delle ricette speciali messe a punto per l’occasione da cinque importanti chef pasticceri, ovvero Franco Aliberti, Gianluca Forino, Iginio Massari, Marco Radicioni e Maurizio Santin.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022