ALL’INTERNO DEL CASTELLO DI ROCCA CALASCIO UNA PERSONALE DI SERENA CICCONE


CALASCIO – Sarà aperta al pubblico da sabato prossimo, 3 ottobre, a venerdì 16 ottobre, la personale dal titolo ‘’Nemesi’’ dell’artista Serena Ciccone, all’interno del Castello di Rocca Calascio (L’Aquila), una mostra inedita e che si preannuncia ricca di emozioni.

Un luogo incantato, fuori da ogni sistema dell’arte contemporanea. Una scelta attenta, ma provocante. L’artista racchiuderà una sintesi del suo passato attraverso immagini, nel suo territorio natio.

Di origine calascina, Serena Ciccone racconterà il suo vissuto attraverso i suoi lavori artistici, collegando la pittura, l’installazione e la performance art. Sarà un percorso fatto per immagini, dove lavori molto diversi fra loro si intensificano nella ricerca artistica dell’artista Ciccone.

‘’Ci sarebbero voluti molti anni prima che la pittura entrasse definitivamente ad occupare un posto principale nella mia vita’’, spiega l’artista, “dopo una brutta tendinite che mi impediva di prendere in mano la matita, feci un viaggio solitario a New York, durante il quale venni a contatto con un mondo totalmente diverso dal mio. La visita al MoMa fu chiarificatrice: appena tornata in Italia comprai pennelli e tavolazza e iniziai ad imbrattare le mie prime tele’’.

La mostra è a cura di Alex Frattaroli.

Nata a L’Aquila nel 1985, Serena Ciccone è cresciuta nel piccolo borgo di Calascio. La passione per il disegno è nata già dai tempi dell’asilo, quando il pezzo di carta rappresentava per lei una sfida. Dopo essersi diplomata in Arteterapia, ora è laureanda in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti dell’Aquila.

A causa dell’emergenza sanitaria, si potrà accedere nello spazio espositivo con mascherine e dispositivi di sicurezza anti-Covid19, con l’accesso di un massimo di 20 persone a volta.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.