GIORGIO GABER “VISTO” DA SIMONE COCCIGLIA APRE LA STAGIONE DEL CIRCOLO GIOVANI AMICI DELLA MUSICA DELLA “BARATTELLI”


L’AQUILA – Riprendono gli appuntamenti del Circolo Giovani Amici della Musica della Società Aquilana dei Concerti “Bonaventura Barattelli”, una serie di eventi per la stagione 21/22 che abbraccia generi musicali differenti e nuove proposte con la partecipazione di giovani artisti, valorizzando in particolare i talenti del territorio abruzzese.

Il primo dei concerti in programma giovedì 28 ottobre all’Auditorium del Parco, con inizio alle ore 21 è un tributo al celebre e raffinato cantautore milanese Giorgio Gaber, ideato e proposto dal cantautore Simone Cocciglia: “Signor G. – Giorgio Gaber”. Insieme alla band formata da Luca Biasini alle chitarre, Mattia Parissi alle tastiere, Emanuele Capogna al basso e Daniele Ciocca alla batteria, Simone Cocciglia offre una sua interpretazione delle canzoni di Gaber ricostruendo un ritratto a tutto tondo di un cantautore che ci ha aiutato a leggere l’Italia e noi stessi, dagli anni sessanta e settanta della “Torpedo blu” e “La Ballata del Cerutti Gino”, fino all’amarezza del nuovo secolo di “Io non mi sento italiano”, passando per gli anni impegnati del teatro-canzone di “Far finta di essere sani”, “Libertà obbligatoria” e tanti altri.

Simone Cocciglia, aquilano di nascita classe 1987, ha iniziato fin da piccolo lo studio della musica e del canto presso il Conservatorio cittadino, dedicandosi anche alla danza, al teatro e al musical, diplomandosi nel 2010 all’Accademia Teatrale “Corrado Pani” di Pino Insegno.

Ha vinto numerosi contest regionali e nazionali, ma certamente quello più importante fra gli ultimi è il Premio Mia Martini, sezione Nuove proposte, nel 2017. Ha partecipato a varie trasmissioni televisive e ha pubblicato singoli di successo come “Enti Serpenti”, “La Mongolfiera” ed altri.

“Questo è un sogno che si realizza – ha detto Simone Cocciglia – grazie alla Barattelli. Giorgio Gaber per me è molto più che un punto di riferimento culturale. Dopo aver ascoltato un suo concerto ho scritto il mio primo brano. Sono rimasto affascinato dalle sue canzoni, dalla voce vellutata, dai tempi comici e teatrali… il concerto non è solo un omaggio ma un ritratto del Signor G. nel quale, per tanti aspetti artistici e musicali, mi rappresento”.

Per partecipare al concerto, oltre al rispetto delle norme sanitarie in vigore (Green Pass e mascherina), occorre la prenotazione al numero 328-6765097 (ore 10–13 e 15-17). Il costo del biglietto è di 5 euro. Il biglietto prenotato sarà ritirato direttamente al botteghino presso l’Auditorium del Parco a partire da un’ora prima l’inizio del concerto. Tutte le informazioni sul sito www.barattelli.it.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021