GIORNALISMO, A MONICA PELLICCIONE IL PREMIO ADRIATICO “UN MARE CHE UNISCE”


L’AQUILA – Alla giornalista e scrittrice aquilana Monica Pelliccione è stato assegnato il premio Adriatico 2019 “Un mare che unisce” per il giornalismo.

La cerimonia di consegna è in programma il prossimo 28 dicembre, all’ente mostra artigianato artistico abruzzese, a Guardiagrele (Chieti).

Alla sua prima edizione, il Premio internazionale promosso dall’associazione Interdestinazione arte abbraccia sette regioni italiane, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e Puglia e due Paesi, Italia e Albania: verranno tributati riconoscimenti a personalità che eccellono nel campo della poesia, del giornalismo, dell’arte, della politica, dello sport e del sociale.

Premiata per la sezione giornalismo, in Abruzzo, Pelliccione è una storica firma del quotidiano Il Centro, in cui lavora da 23 anni.

Ha collaborato con l’Agenzia giornalistica Italia, Kataweb, La Repubblica ed è responsabile di diversi uffici stampa in enti pubblici e privati.

Pelliccione vanta una vasta produzione letteraria, con i libri L’Aquila e il polo elettronico (2005), Nel nome di Celestino- Una nuova luce per L’Aquila (2009), San Pietro della Jenca (2013), Storie di donne (2019), L’Aquila – Le 100 Meraviglie +1 (2019) e Pastori d’Abruzzo (2019).

Lo scorso anno ha vinto il premio “Racconti Abruzzo e Molise” con “All’ombra della Jenca” e il premio nazionale “Agape” per la cultura.

Nel 2019 le sono stati conferiti il premio “Donna” per il giornalismo e la letteratura, il “Rotary international Agape Caffè letterari d’Italia e d’Europa” per la saggistica e il riconoscimento internazionale “Il giardino letterario”.

Ha ottenuto la menzione d’onore al concorso letterario “Città di Grottammare” con il racconto Zittita! e con Pastori d’Abruzzo la menzione d’onore della giuria al concorso internazionale “Ut pictura poesis”, lo scorso ottobre, a Firenze. Di recente si è aggiudicata il premio Racconti Abruzzo e Molise con Amiternum patria nostra.