MUSICA E ARTE OGGI AL TEATRO ROMANO DI AMITERNUM


L’AQUILA – Torna a risuonare la musica tra le suggestive rovine romane di Amiternum, grazie alla collaborazione attivata tra la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio dell’Aquila e cratere e l’associazione culturale “Paesaggi Sonori”, con il sostegno del Comune dell’Aquila.

E accade a otto anni dagli eventi musicali dell’estate 2009, con esibizioni di celebri musicisti, tra cui Nicola Piovani, Gilberto Gil e Stefano Bollani.

Ma non è solo musica. L’evento di oggi, 26 maggio propone infatti un mix inedito e accattivante: lo scenario straordinario dell’area archeologica; una proposta musicale insolita volta ad esaltare il rapporto tra le sonorità e l’ambiente; approfondimenti culturali sull’identità dei luoghi con visite guidate condotte da archeologi e la presentazione in anteprima del video didattico dell’area archeologica.

E infine gli sguardi e le visioni del territorio con le fotografie della campagna social “Paesaggi condivisi”. Il tutto accompagnato da una mostra collettiva (in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti dell’Aquila) con le installazioni degli allievi negli spazi dell’area archeologica e della domus romana.

Quanto basta per approfittare dell’occasione e passare qualche ora, dal pomeriggio al tramonto, alla riscoperta di una nuova immagine di Amiternum. L’ingresso è libero.

Dalle 17,00 alle 18,30 Archeologia e paesaggio (a cura della Soprintendenza dell’Aquila e cratere).

Visite guidate con gli archeologi, alla scoperta della storia e dei resti monumentali dell’antica Amiternum.
Inaugurazione della saletta didattica multimediale, accessibile per la prima volta al pubblico.

Amiternum, video didattico sulle origini e lo sviluppo dell’antica città, le aree archeologiche del Teatro e dell’Anfiteatro, i reperti scavati negli anni, le recenti campagne di scavo condotte tra il 2007 e il 2014.

“Paesaggi condivisi”: dopo la prima proiezione pubblica in occasione della Giornata Nazionale del Paesaggio (14 marzo 2017), sarà possibile apprezzare nuovamente la rassegna delle 240 fotografie di paesaggio inviate dai partecipanti alla campagna social lanciata a febbraio.

Dalle 17,00 alle 20,30 mostra collettiva “Hic et nunc” (a cura dell’Accademia di Belle Arti dell’Aquila).

Diciannove installazioni site specific nell’area archeologica e nella domus romana tentano un dialogo inconsueto con i resti monumentali e con la memoria del passato.

Dalle 19,00 alle 21,00 Persian Pelican e Coma Berenices Live in Amiternum.

Doppio concerto nell’arena dell’anfiteatro durante l’ora del tramonto, col cantautore Persian Pelican e il duo sperimentale Coma Berenices. Il primo, marchigiano devoto all’alt-folk di tradizione americana, quest’anno è stato selezionato per partecipare agli eventi collaterali del Primavera Sound, festival internazionale di musica che si tiene ogni anno a Barcellona. Le seconde invece, Daniela Capalbo e Antonella Bianco, partenopee di origine, proporranno il loro morbido post rock tutto in chiave strumentale.

Un concerto “lento” – a impatto zero, senza palco, senza sedie, senza sovrastrutture tecniche – che unisce la mera fruizione della performance musicale alla conoscenza e all’approfondimento storico culturale della location. L’intento è quello di trasmettere una maggiore consapevolezza del luogo in cui ci si trova, contribuendo alla valorizzazione e promozione dello stesso. Guardare con nuovi occhi i luoghi d’arte e ricchi di storia per riscoprirne la bellezza con esperienze emozionanti e d’eccezione.

Una passeggiata in mezzo alla natura, godere della bellezza dei luoghi d’arte, fermarsi un momento ad ascoltare rallentando la realtà, spogliarsi del superfluo e comprendere che non occorre poi molto per vivere bene. Un’armonia tra musica e paesaggio, tra conoscere e conoscersi. È questa l’essenza della stagione 2017 di Paesaggi Sonori, il progetto nato con l’intento di valorizzare e promuovere le bellezze naturalistiche e culturali d’Abruzzo attraverso iniziative che uniscono le passioni per la musica e la montagna, per l’arte e l’ambiente.

Paesaggi Sonori è una rassegna di concerti in location d’eccezione che prevedono un’escursione in trekking fino a raggiungere i teatri naturali dove la musica viene proposta in piena sintonia con l’ambiente circostante. Talvolta invece, come l’evento inaugurale, si tratta di andare alla scoperta di luoghi d’arte che con il loro fascino rappresentano un’estensione degli spazi convenzionali della musica e fanno da cornice a performance musicali. L’evento, che introduce la stagione in quota 2017, è consultabile sulla pagina facebook @Paesaggi Sonori.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.