“NEW YORK ANDALUSIA DEL CEMENTO”, LA NUOVA EDIZIONE AL GIARDINO LETTERARIO


L’AQUILA – “Musica, non-poesia e flamenco sulle orme di Federico Garcia Lorca”. Questo il titolo dell’incontro in programma domenica 30 nel borgo di San Pietro della Jenca (L’Aquila), in occasione del secondo incontro della rassegna nazionale “Il Giardino Letterario“.

Un reading concerto con letture a cura di Barbara Bologna, musica del gruppo Yawp e baile flamenco con Ilaria De Angelis.

IL LIBRO

Sullo sfondo, il libro New York Andalusia del cemento – il viaggio di Federico García Lorca dalla terra del flamenco alle strade del jazz di Fabio Iuliano, edito da Aurora nel 2016 e ora disponibile in una nuova edizione. Un volume che ripercorre le principali tappe artistiche e biografiche del poeta granadino.

Qual modo migliore per farlo se non quello di entrare nei suoi ambienti, spostarsi lungo la linea immaginaria tracciata dal suo cammino? Il libro propone un approccio di questo tipo. Il racconto della storia di un poeta, vittima della guerra civile spagnola, a cui sono bastati 38 anni per entrare nell’Olimpo dei grandi della letteratura mondiale di tutti i tempi.

“Some die just to live”, cantano i Pearl Jam in Immortality. Oggi infatti il nome di Lorca si trova accanto a quello di Miguel De Cervantes in cima alla lista degli autori spagnoli più tradotti e amati.

IL GIARDINO LETTERARIO

La sesta edizione ha preso il via domenica 23 giugno, vedrà tra gli ospiti la scrittrice Roberta De Falco, il medico Giovanni Gasbarrini e il regista Pippo Mezzapesa che parlerà del suo ultimo film Il bene mio, incentrato sulla storia di Elia, unico abitante di un borgo colpito dal terremoto.

Tutti gli incontri sono in programma alle 17,30, con eccezione dell’evento-prologo che sarà preceduto dalla consegna di un riconoscimento assegnato a chi ha dedicato un lavoro letterario raccontando del territorio della Jenca e, più in generale, del Gran Sasso.