NOTTE DEI RICERCATORI, ALLA “D’ANNUNZIO” DI CHIETI STAND, ESPERIMENTI, SEMINARI E SPETTACOLI


CHIETI – Cresce l’attesa per “La Notte Europea dei Ricercatori” che l’Università degli studi “Gabriele d’Annunzio” di Chieti-Pescara organizza per venerdì 24 settembre, nel Campus di Chieti, sul tema “Ricercare la Bellezza”.

La manifestazione avrà inizio alle 16,00 con la possibilità di accedere all’area dedicata all’evento già dalle 15,00, ovviamente muniti di green pass e rispettando la normativa vigente in materia di distanziamento.

Sono previsti 50 stand, 70 esperimenti e dimostrazioni, 54 seminari e talk, 9 tavole rotonde 11 mostre e rassegne, 10 spettacoli teatrali, 6 proiezioni, svariate visite ai laboratori e alle strutture dell’Ateneo e 2 spettacoli musicali che saranno dislocati lungo tutto il Campus e si concluderanno a notte inoltrata.

“La Bellezza sale in scena” vedrà sul palco centrale i due eventi principali: lo spettacolo scientifico “L’(in)sostenibile bellezza del Cosmo” di “Chi ha paura del buio” e, dopo l’Inno nazionale cantato dal Coro dell’Ateneo, il Recital musicale “Pensieri e Parole” con il maestro Giulio Mogol, l’attore Alessandro Preziosi ed il maestro Gioni Barbera.

La “d’Annunzio”, per facilitare l’affluenza dei visitatori e nel rispetto dell’ambiente, ha predisposto un servizio navette da e per Pescara, da e per Chieti alta, da e per i parcheggi di scambio di Pala Tricalle, Villaggio Mediterraneo e Foro Boario. Non mancherà una speciale attenzione per i più piccoli, con la merenda prevista per le 17,30 presso l’area ristoro dove, dalle 19,15 alle 20,30 sarà distribuita, la “Pasta tricolore”.

Dopo il successo degli eventi dei giorni scorsi e mentre si stanno per svolgere quelli programmati per oggi pomeriggio nel centro storico di Chieti l’attenzione ora si sposta sul 24 settembre, quando il Campus universitario aprirà i suoi laboratori di ricerca, le aule didattiche, gli spazi dell’alta formazione e le strutture scientifiche di quello che è uno dei grandi Atenei d’Italia. Per l’occasione, nel Pala Ud’A sarà aperto un hub vaccinale con una linea gestita dalla Asl di Chieti e sarà possibile anche fare tamponi rapidi grazie alla disponibilità della vicinissima Farmacia “Brunori” che li garantirà a prezzi calmierati.

“È tutto pronto – annuncia il professor Arcangelo Merla, delegato del rettore alla terza Missione di Ateneo e Responsabile del Gruppo organizzatore della manifestazione – con la cura che richiede un evento grande e molto complesso come è questa edizione de ‘La Notte Europea dei Ricercatori’, pensato e realizzato, secondo lo spirito che l’ha generata a livello europeo, per far incontrare i Cittadini con il mondo della ricerca e dell’alta formazione universitaria. È un momento di apertura, di reciproca conoscenza, di abbraccio, un momento da non perdere”.

“Abbiamo voluto organizzare questa grande manifestazione – spiega il rettore Sergio Caputi – anche come segnale di ripartenza, di riappropriazione da parte soprattutto dei giovani di questo che è il loro ‘luogo’, il luogo della formazione, della socializzazione, della crescita, della costruzione del loro futuro. Invito tutti, tutti i Cittadini di ogni età a visitare il nostro meraviglioso Campus e a vivere la bella esperienza de ‘La Notte Europea dei Ricercatori’qui alla d’Annunzio”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021