PAESAGGI SONORI: RASSEGNA ESTIVA PARTE DA AMITERNUM


L’AQUILA – A otto anni dagli straordinari eventi musicali dell’estate 2009 – che hanno animato l’Anfiteatro con esibizioni di celebri musicisti, tra cui Nicola Piovani, Gilberto Gil e Stefano Bollani – torna a risuonare la musica tra le suggestive rovine romane di Amiternum.

Una iniziativa di “Paesaggi Sonori” promossa insieme alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Aquila e cratere per il lancio dell’intero programma estivo.

Una passeggiata in mezzo alla natura, godere della bellezza dei luoghi d’arte, fermarsi un momento ad ascoltare rallentando la realtà, spogliarsi del superfluo e comprendere che non occorre poi molto per vivere bene. Un’armonia tra musica e paesaggio, tra conoscere e conoscersi. È questa l’essenza della stagione 2017 di Paesaggi Sonori, il progetto dei due giovani abruzzesi, Massimo Stringini e Flavia Massimo, nato con l’intento di valorizzare e promuovere le bellezze naturalistiche e culturali d’Abruzzo attraverso iniziative che uniscono le passioni per la musica e la montagna, per l’arte e l’ambiente.

Paesaggi Sonori è una rassegna di concerti in location d’eccezione che prevedono un’escursione in trekking fino a raggiungere i teatri naturali dove la musica viene proposta in piena sintonia con l’ambiente circostante. Talvolta invece si tratta di andare alla scoperta di luoghi d’arte che con il loro fascino rappresentano un’estensione degli spazi convenzionali della musica e fanno da cornice a performance musicali.

L’evento, venerdì 26 maggio, introduce la stagione in quota 2017, ed è sostenuto dal Comune di L’Aquila, promosso insieme alla Soprintendenza ed organizzato in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di L’Aquila.

Quello pensato dagli organizzatori è un evento ricco di proposte artistiche che dialogheranno all’interno dell’area archeologica: dalla mostra collettiva a cura dell’Accademia, fruibile dalle 17,00 in poi, all’approfondimento sull’identità storico, culturale ed archeologica a cura della Soprintendenza, per culminare alle 19,00 con il doppio concerto all’interno del suggestivo anfiteatro durante il tramonto, col cantautore Persian Pelican e il duo sperimentale Coma Berenices.

Il primo, marchigiano devoto all’alt-folk di tradizione americana, quest’anno è stato selezionato per partecipare agli eventi collaterali del Primavera Sound, festival internazionale di musica che si tiene ogni anno a Barcellona. Le seconde invece, Daniela Capalbo e Antonella Bianco, partenopee di origine, proporranno il loro morbido post rock tutto in chiave strumentale.

Persian Pelican e Coma Berenices Live in Amiternum è un concerto “lento” che unisce la mera fruizione della performance musicale alla conoscenza e all’approfondimento storico culturale della location, trasmettendo così una maggiore consapevolezza del luogo in cui ci si trova, contribuendo alla valorizzazione e promozione dello stesso.  Paesaggi Sonori guarda con nuovi occhi i luoghi d’arte e ricchi di storia per riscoprirne la bellezza con esperienze emozionanti e d’eccezione.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.