PERDONANZA: LE CELEBRAZIONI RELIGIOSE, L’INDULGENZA, L’ATTRAVERSAMENTO DELLA PORTA SANTA


L’AQUILA – Domani, 29 agosto, alle 19 circa (al termine della Messa Stazionale che inizierà alle 18), il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi e il cardinale Giuseppe Petrocchi, arcivescovo dell’Aquila, chiuderanno la Porta Santa della Basilica di Santa Maria di Collemaggio.

Terminerà dunque in quel momento il Giubileo aquilano voluto da Papa Celestino V con la Bolla del 1294 (il primo della storia), che inizierà stasera alle 20, con l’apertura della stessa Porta Santa da parte dell’arcivescovo di Bologna, cardinale Matteo Maria Zuppi.

Alle ore 19,30 circa la Bolla del Perdono (più esattamente, l’astuccio in cui per secoli è stato custodito il prezioso documento papale) partirà dalla basilica di San Bernardino. L’accompagneranno il sindaco Biondi, il presidente del Consiglio comunale, Roberto Tinari, le Dame della Bolla e della Croce, il Giovin Signore, l’araldo civico con il gonfalone storico dell’Aquila e due carabinieri in alta uniforme di scorta. Il cammino terminerà a palazzo Fibbioni, sede principale del Comune, e ai lati di via San Bernardino saranno schierati alcuni gruppi storici in costume.

IL PROGRAMMA RELIGIOSO

06:00 Perdonanza dei Lavoratori

Messa presieduta dal Can. Manfredi Gelsomino, Vice Cancelliere Curia Metropolitana

Liturgia animata dal Coro della Parrocchia SS. Annunziata di Colle di Roio

07:30 Rosario trasmesso in diretta sull’emittente RADIO MARIA

08:00 Perdonanza dei Religiosi e delle Religiose

Santa Messa presieduta da Sua Ecc.za Mons. Vincenzo De Luca Vescovo di Termoli-Larino

Liturgia animata dal Coro delle Religiose trasmessa in diretta sull’emittente RADIO MARIA

10:00 Perdonanza delle Forze Armate e delle Forze dell’Ordine

Santa Messa presieduta da Sua Ecc.za Mons. Claudio Palumbo Vescovo di Trivento

Liturgia animata dal Coro della Scuola della Guardia di Finanza

12:00 Perdonanza delle Famiglie, dei Catechisti e dei Ragazzi, degli Studenti e degli Insegnanti

Santa Messa presieduta da Sua Ecc.za Mons. Orlando Antonini, Arcivescovo, Nunzio Apostolico

Liturgia animata dall’Associazione Corale cantAbruzzo

16:00 Perdonanza dei Malati e delle Confraternite

Santa Messa presieduta da Sua Ecc.za Mons. Giuseppe Molinari, Arcivescovo Emerito di L’Aquila

Liturgia animata dall’Associazione Socioculturale “L’Aquila in Canto”.

18:00 Santa Messa stazionale con il rito di chiusura della Porta Santa presieduta da Sua Em.za il Sig. Cardinale Giuseppe PETROCCHI, Arcivescovo Metropolita di L’Aquila, trasmessa in diretta su LAQTV Abruzzo.

Liturgia animata dal Coro Diocesano Giovanile San Massimo

Anche il 29 agosto ci sarà la possibilità di confessarsi nei gazebo posti all’ingresso del Parco del Sole (a destra della basilica- secondo ingresso Parco del Sole)

Per ottenere l’indulgenza, per se stessi o per un defunto, occorre: 1. visitare la Basilica tra i Vespri del 28 e i Vespri del 29 agosto e recitare il Credo, il Padre nostro, l’Ave Maria, il Gloria al Padre, secondo le intenzioni del Sommo Pontefice; 2. accostarsi alla Confessione sacramentale e alla Comunione Eucaristica (nello stesso giorno oppure negli otto giorni precedenti o seguenti).

I fedeli sono tenuti a rispettare le indicazioni dei volontari riguardanti le misure anti Covid-19 e a munirsi di mascherina.

Per le messe in programma il 29 agosto l’accesso dei fedeli sarà libero.

I fedeli ammessi alle celebrazioni che si svolgeranno sul prato antistante la basilica di Collemaggio saranno 1000 per ciascuna messa.

Si potrà entrare liberamente in basilica, a gruppi di 200 persone, per attraversare la Porta Santa e venerare, pregando, le spoglie del santo pontefice Celestino V.

Tutti gli altri eventi sono riportati nel programma della Perdonanza, all’indirizzo http://www.perdonanza-celestiniana.it/it/programma-perdonanza-celestiniana.html

 

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022