PITTURA, FOTOGRAFIA E ARTE MULTIMEDIALE AL PRIMO PREMIO SHARKY ALL’AQUILA


L’AQUILA – Sabato 7 dicembre, alle ore 17,30, presso Sharky Art Gallery di corso Vittorio Emanuele 188 all’Aquila, si inaugura la mostra della prima edizione del Premio Sharky “Frammenti in forma di visione, L’Aquila città ideale”; un premio di pittura, fotografia e arte multimediale rivolto a giovani artisti under 35, che hanno raccontato la loro visione della città, oggi a dieci anni dal terremoto.

Una città complessa, dalle molteplici sfumature, descritta non solo dal punto di vista architettonico, ma anche nelle sue dinamiche emotive e sociali; una città che torna a vivere. Il premio parte dall’esigenza di rendere fertile un territorio soprattutto dal punto di vista culturale e quindi artistico, di regalare uno spazio di espressione in cui giovani artisti hanno la possibilità di esternare, ognuno con la propria creatività, lo stare al mondo in questa città.

La mostra è un racconto profondo, complesso, ricco di colori diversi per ogni artista vincitore. Ogni opera conserva una poetica particolare e riesce a raccontare anche la quotidianità di tutti noi.

Molti i temi toccati: quello del tempo, dirimente nell’opera “Memoria e riflessi del tempo” dove è possibile scorgere con nitidezza il passato e futuro vicini tra loro, parti di una stessa esistenza. Quello della speranza e della rinascita che troviamo in molte opere: dalla fotografia “Coraggio” in cui si riaccende la speranza di una città viva, architettonicamente e non solo; a “#Pantone 67100”, una foto che ci mostra una città in rinascita, raccontata finalmente a colori per arrivare alla vivace, fresca, vivissima opera pittorica “Venire al mondo”, che porta interamente alla luce la rinascita della città.

La speranza e la rinascita passano anche attraverso l’esperienza della sofferenza, tema che possiamo trovare in altre opere, come in “Post Hanc Stragem”, opera pittorica in cui il tempo sembra essersi fermato al dolore di quella notte.

Durante l’inaugurazione il gruppo DiversamenteDanza, ci racconterà, attraverso un’installazione di teatro danza a cura di Tiziana D’Ascenzo, “Euridice”, l’opera di arte multimediale vincitrice del premio.
Questo e tanto altro la mostra ha da regalarci.

Vincitori del Premio: per la fotografia Luca Tentorio, Andrea Piersanti, Serena Mancusi, Enrica Graziani, per la pittura Riccardo Buonafede, Emanuele Moretti, Aurora Bresci, Edoardo Gaudieri, per l’arte multimediale il collettivo Afedia (Alessandra Condello, Federico Colapicchioni, Diletta De Santis, Alessandro Picchione).

La giuria ha riservato un premio speciale a Riccardo Buonafede e Luca Tentorio per la loro ricerca artistica e concettuale.

La mostra rimarrà aperta al pubblico dal 7 al 21 dicembre, dal martedì alla domenica dalle 16,30-19,30. Ingresso libero.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021