TORNA ALLA JENCA IL GIARDINO LETTERARIO CON POESIA, NOIR, FLAMENCO E CINEMA


L’AQUILA – Torna a San Pietro della Jenca l’appuntamento annuale con il “Giardino letterario” giunto alla sesta edizione.

Tra gli ospiti degli anni precedenti la scrittrice Susanna Tamaro, il giornalista Osvaldo Bevilacqua, l’attrice Claudia Koll, i giornalisti vaticanisti Saverio Gaeta, Luca Caruso, Andrea Gagliarducci, Francesco Antonio Grana, monsignor Antonio Staglianò, il fotografo di Papa Giovanni Paolo II, Arturo Mari, la scrittrice Donatella Di Pietrantonio, il vice comandante dei carabinieri forestali Davide De Laurentis.

La sesta edizione, che prenderà il via domenica 23 giugno, vedrà tra gli ospiti la scrittrice Roberta De Falco, il medico Giovanni Gasbarrini e il regista Pippo Mezzapesa che parlerà del suo ultimo film Il bene mio, incentrato sulla storia di Elia, unico abitante di un borgo colpito dal terremoto.

Da confermare la presenza dell’attore Sergio Rubini, protagonista proprio di questo film, e del collega Marco Giallini (domenica 11 agosto), l’ispettore Rocco Schiavone sul piccolo schermo, nel cast di film importanti come Perfetti sconosciuti.

Tutti gli incontri sono in programma alle 17,30, con eccezione dell’evento-prologo che sarà preceduto dalla consegna di un riconoscimento assegnato a chi ha dedicato un lavoro letterario raccontando del territorio della Jenca e, più in generale, del Gran Sasso.

Si parte con “Sindone: icona scientifica, storica e di sofferenza umana”. Un incontro che vede in campo Alberto Di Giglio, regista e documentarista; Rosanna Cerbo, segretario generale dell’associazione internazionale Karol Wojtyla; Franco Lucchese, docente della facoltà di Medicina e Psicologia alla Sapienza; Giuseppe Meco, consigliere del rettore dello stesso ateneo capitolino; Domenico Repice, teologo.

Domenica 30 giugno spazio a “Federico García Lorca in una prospettiva che va dal flamenco al jazz” con Ilaria De Angelis, ballerina di flamenco, Fabio Iuliano, giornalista e autore di un volume dedicato al poeta granadino (Aurora, 2016), la voce narrante, Barbara Bologna, e il gruppo Yawp.

Domenica 7 luglio si parla di “Gesù Misericordioso: da Vilnius a Cracovia, da Santa Faustina a San Giovanni Paolo II” con Guido Verna, scrittore e studioso. A seguire (domenica 14), un confronto sulla valorizzazione del patrimonio Unesco attraverso la letteratura con la scrittrice Diletta Nicastro, quindi l’incontro con Mezzapesa e la proiezione del suo film.

Domenica 28 luglio, Dante Capaldi ed Enrico Cavalli parleranno dei 90 anni del calcio aquilano. Domenica 11 agosto spazio anche alla mostra fotografica di Roberto Paolucci “Leonardo da Vinci e il Gran Sasso”.

Domenica 18 entra in scena Roberta Mazzoni, alias Roberta De Falco, autrice del libro Sangue del mio sangue. Presente all’incontro Francesco Sidoti, criminologo e sociologo.

Giovedì 22, il professor Giovanni Gasbarrini racconterà di “Villa Dulcis, storia di una famiglia a cavallo di tre secoli”.

Domenica 25, spazio al confronto su “YouTubers: un’analisi della comunicazione nei giovani di oggi” con Alessandra Ferraro, giornalista Rai e scrittrice; Laura Gialli scrittrice e giornalista Rai; Chiara Palazzini, docente della Pontificia Università Lateranense.

In chiusura, domenica 1 settembre, Paride Duronio, scrittore e poeta, parlerà della vita tra il primo e il secondo dopoguerra. Domenica 4 agosto omaggio ai familiari delle vittime del sisma con la Stele della Jenca.