NASCE “DEAR WINE”: VINI E CANTINE DELLE COLLINE TERAMANE RACCONTANTE SUI SOCIAL


TERAMO – Si chiama “Dear Wine” il nuovo progetto lanciato dal Consorzio Colline Teramane volto a promuovere in modo innovativo il territorio e soprattutto i vini di una terra ricca e generosa.

Si tratta di un’azione collegiale che mette insieme produttori e turisti. I primi aprono ancor più le porte delle proprie cantine continuando a mettere in campo, come fanno già da qualche tempo, eventi e iniziative per meglio far conoscere produzioni e tradizioni; i secondi sono chiamati a vivere l’esperienza sulle colline teramane e poi, semplicemente, a raccontarla sui social quali Facebook e Instagram con gli hashtag #dearwine e #collineteramane..

L’iniziativa “Dear Wine”, presentata dal Consorzio stamattina nella sala consiliare della Provincia di Teramo, prende le mosse dall’amore che chi produce vino ha per il prodotto e per la terra dove nasce.

Il richiamo ad una lettera da scrivere e spedire a chi si vuol bene è chiaro ed è stato voluto per favorire la divulgazione, il racconto e la condivisione social di qualcosa di bello che si è vissuto.

Colline Teramane, ha ricordato in conferenza stampa il presidente Enrico Cerulli Irelli, non è solo il nome di un vino ma “è un territorio meraviglioso, un paesaggio distintivo: le colline caratterizzano la provincia di Teramo ed è qui che si trovano quelle condizioni climatiche uniche che danno vita ai nostri vini. L’Abruzzo è mare e montagna, ma vogliamo lanciare con forza un ulteriore messaggio: l’Abruzzo è collina. Questo progetto nasce per allargare gli orizzonti: chi viene in cantina non assaggia solo dei vini, ma scopre un territorio intero fatto di borghi, artigianato, agricoltura, tradizioni. Tutto ciò potrà essere raccontato con autenticità dagli appassionati di vino con Dear Wine”, ha detto Cerulli.

Il progetto social ha mosso i suoi passi per step. Il primo è stato quello di analisi delle aziende socie del Consorzio alle quali è stato chiesto di specificare i propri servizi nell’ambito enoturistico in modo da raccogliere e veicolare le informazioni in un unico contenitore web.

Lo scopo è mettere a disposizione uno strumento aggregato attraverso cui i visitatori possono avere una panoramica completa di cosa si può fare e dove, per vivere un’esperienza coinvolgente alla scoperta dei vigneti e dei vini d’eccellenza delle Colline Teramane e quindi creare dei percorsi personalizzati tra degustazioni, visite alle cantine, tour dei vigneti, cene e aperitivi in vigna e soggiorni in azienda, grazie anche al collegamento con la App “Percorsi d’Abruzzo”, realizzata dal Consorzio Vini D’Abruzzo.

La landing page dedicata alla campagna http://collineteramane.com/it/dear-wine/sarà aggiornata settimanalmente per accogliere eventi e occasioni che le aziende del Consorzio creeranno durante l’estate e che vorranno siano segnalate nel circuito “Dear Wine”.

“L’App e la divulgazione sui social possono essere strumenti straordinari per chi vuol vivere una esperienza di giorni o anche solo di qualche ora sulle nostre colline alla scoperta dei nostri vini: Dear Wine sarà una sorta di passaparola web, un consiglio social da chi ha vissuto direttamente una determinata esperienza. Ed è forse il modo più autentico di raccontare e divulgare”, ha aggiunto il vice presidente del Consorzio Gianluca Galasso.

Apprezzamento per il nuovo progetto e per le molteplici attività di promozione che il Consorzio mette in campo è arrivato anche dal presidente della Provincia di Teramo Diego Di Bonaventura che ha fatto gli onori di casa in conferenza stampa: “La pandemia ha spinto qualcuno a piangersi addosso, altri a ragionare e cogliere nuove opportunità, proprio come in questo caso: per questa iniziativa non posso che ringraziare il Consorzio che mette in rete uno strumento per promuovere l’intero territorio teramano migliorandone visibilità e percezione”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021