VINO, SARTORI: IL CIBUS SEGNALE DI RIPARTENZA SIGNIFICATIVO


PARMA – “La fiera Cibus è un segnale di ripartenza particolarmente significativo, il settore agroalimentare rappresenta un’eccellenza del nostro Paese riconosciuta a livello mondiale e un orgoglio da tutelare”.

Lo afferma in una nota Andrea Sartori, presidente della Casa Vinicola Sartori e fondatore del Consorzio Italia del Vino, a proposito del 20esimo Salone Internazionale dell’alimentazione in corso a Parma.

“Durante l’emergenza pandemica – prosegue Sartori – l’agroalimentare si è rivelato un settore strategico e funzionante, l’intera filiera si è attestata come la più importante a livello nazionale. Infatti, vale il 25% del Pil e coinvolge circa due milioni di aziende del Paese. Anche per quanto riguarda il settore dei vini, nei primi cinque mesi del 2021 sono stati raggiunti degli ottimi risultati, l’Italia occupa il secondo posto tra gli esportatori superando i 2,6 miliardi di euro con una crescita pari all’11,2%. Sono numeri positivi che lasciano ben sperare sul futuro dell’intera filiera che dovrà puntare sulla qualità e sulla sostenibilità dei prodotti ‘made in Italy'”, conclude.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021