DUE OPERE DI CICCOZZI PER LA TAPPA DEL GIRO D’ITALIA ALL’AQUILA


L’AQUILA – L’Aquila si prepara all’arrivo del Giro d’Italia con due settimane di eventi in attesa della tappa fissata per il 17 maggio. La carovana attraverserà il cuore del capoluogo verde d’Abruzzo, in un vero e proprio circuito cittadino.

L’artista prescelto dal comitato organizzatore che caratterizzerà artisticamente l’evento di risonanza internazionale – informa una nota – è Giancarlo Ciccozzi. L’arte e lo sport diventano così un binomio imprescindibile perché quest’ultimo rappresenta un bene culturale in grado di parlare un linguaggio universale.

Il Giro d’Italia, si sa, è molto più di una semplice corsa di ciclismo. È un momento di coesione sociale. È uno straordinario vettore di solidarietà.

Il 4 maggio si è tenuto il convegno “Sulla buona strada” all’Auditorium del Parco a cui ha partecipato anche Ciccozzi. Tanti gli ospiti, moderati dal giornalista Marino Bartoletti e Marco Scarponi. L’approfondimento ha inaugurato le manifestazioni che accompagneranno L’Aquila all’arrivo della tappa il 17 maggio.

L’entusiasmante competizione sportiva culminerà con lo sprint sul traguardo della Villa Comunale proprio di fonte al monumentale Palazzo dell’Emiciclo, dove Ciccozzi ha esposto nel mese di aprile coadiuvato da Prince Group di Armando Principe.

Saranno ben 192 le televisioni collegate da ogni angolo del mondo, in un percorso mediatico formidabile che esalta il connubio tra arte e sport.

L’artista realizzerà due opere informali, come caratteristica precipua di Ciccozzi: una per il vincitore della tappa e una per il Comune dell’Aquila in ricordo dell’evento. La premiazione ufficiale si terrà all’interno del Palazzo dell’Emiciclo dove sono accreditati centinaia di giornalisti e il Gruppo Rcs Media Group di Urbano Cairo Editore.

Come noto, l’artista aquilano è ormai conosciuto a livello internazionale ed espone le sue opere nei maggiori musei e gallerie d’arte d’Europa e del mondo. In un crescente equilibrio tra ricerca e innovazione, basata sulla sublimazione poetica della materia, l’artista continua a proporre opere di interesse internazionale, nella piena coscienza di una rielaborazione dell’arte dei grandi maestri come Burri, Castellani, Basaldella o Kline, ma rielaborata e veicolata in chiave moderna verso una nuova concezione, che lega il tempo passato con il nuovo.

Oggi Giancarlo Ciccozzi è, per meriti e riconoscimenti, uno dei massimi esponenti dell’arte informale italiana che, in continuo e crescente apprezzamento della critica che conta, assume la valenza non solo artistica, ma anche mediatica per la città dell’Aquila.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021