IL MEGLIO SENZA IL PEGGIO DI YOUTUBE: DARIO BRESSANINI, LA CHIMICA IN CUCINA


L’AQUILA – Eccoci qui di nuovo, non c’è due senza tre e il quattro vien da sé (editore permettendo). Dai viaggi di Stefano Tiozzo passiamo al canale del professore universitario di chimica Dario Bressanini che, ad oggi, può essere considerato il più autorevole dei divulgatori scientifici del web, folta schiera in rapida crescita di esperti che associano le attività più istituzionali di ricerca a quella di narratori della scienza su Youtube.

Il canale si presenta con semplicità e accessibilità, senza però dare l’impressione di presentare la chimica for dummies, con uno stile piano e comprensibile è possibile apprendere i segreti di come fare una carbonara avendo la comprensione dei processi chimici in campo (credetemi è più divertente di come sembra a leggerlo).

L’approccio alla cucina da un punto di vista chimico consente di ampliare i propri orizzonti anche per chi in cucina si è sempre considerato negato, grazie a indicazioni scientifiche, quindi sempre replicabili a differenza dell’occhio dello chef, che garantiscano una pasta sempre al dente e un arrosto cotto alla perfezione.

Ma così descritto può sembrare l’evoluzione nerd di un canale di cucina, cosa che non è, o almeno non è solo quello, in questo canale è possibile trovare le applicazioni quotidiane della chimica e, pur non essendo il suo scopo principale, non disdegna di fare qualche piccola puntata, sempre più spesso ormai, nel mondo del debunking.

Così troviamo interessanti video che sfatano il mito delle diete detox o delle mille bufale mediche che in questo periodo sempre più gettano nello sconcerto.

Senza anticipare oltre i contenuti del canale vi invitiamo a surfare senza paura tra un segreto svelato sulle allergie e una tecnica innovativa per cuocere la pasta (so che sembra fantascienza ma spiega anche come cuocere la pasta senza tenere il fuoco acceso).

In definitiva oltre ad una capacità narrativa indiscussa, come testimoniano i suoi circa 450.000 iscritti, su una materia apparentemente ostica il merito maggiore del canale è quello di aumentare la consapevolezza che abbiamo nelle cose di tutti i giorni che ci circondano, dandoci qualche mezzo in più per affrontare con intelligenza le piccole sfide che la vita ci mette davanti, non a caso il prof. Bressanini descrive così il suo canale “Divulgazione scientifica su cibo e gastronomia dal campo al piatto, contro la disinformazione dilagante.”

Il meglio di Youtube per ricordare la quarantena. Alle soglie dell’autunno in un contesto in cui la paura di un nuovo lockdown è sempre più pressante ricordiamo con questi video ciò che abbiamo passato, come stimolo a rispettare le regole per non rientrare in un periodo complicato per tutti.

IL MEGLIO DI YOUTUBE DI QUESTA SETTIMANA

1 Stefano Tiozzo – La RUSSIA é al COLLASSO? Moscow Quarantine Diaries

Uno spaccato sulla situazione in Russia ai tempo del Covid19; Stefano Tiozzo, che ormai vive in Russia da anni, ci dà il punto di vista dell’uomo normale su scenari che hanno un impatto globale.

2 WesaChannel – Fuori (quasi timido)

Un filosofo in giro per Bologna dopo la quarantena. Nulla più di questo può essere descritto a parole.

3 Marco Montemagno – Coronavirus e Economia con Alberto Forchielli

Un’analisi sui possibili scenari economici che avrebbe generato il coronavirus a livello economico. Un’analisi competente e a tratti brutale come l’economista Forchielli ci ha abituato da tempo. Quanto è stato profetico quanto ancora deve avverarsi e quanto abbiamo evitato. Sicuramente un buon vademecum per muoversi nell’economia della pandemia.

Alessandro Minimo

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.