LINK FOR UNIVERSE, GUARDIAMO ALLE STELLE PER IMPARARE DI NUOVO A GODERE DELLA MERAVIGLIA


L’AQUILA – Ognuno di noi guardando il cielo si sarà chiesto almeno una volta come mai la luna, che negli anni sessanta sembrava il giardino di casa dell’umanità, oggi sembra più lontana e irreale di quanto appaiano le teorie del complotto o della narrativa di fantascienza.

Adrian Fartade, uno dei più seguiti divulgatori scientifici on line, ci offre con il suo canale, Link for Universe una finestra su un mondo, quello delle esplorazioni spaziali, che oggi ricopre un ruolo fortemente marginale nell’informazione mainstream.

Se il mio giudizio può sembrare superficiale riporto un dato su tutti che riguarda il lancio del Flacon 9 della Space X del 30 maggio 2020, un evento che di fatto rappresenta il primo passo dell’esplorazione umana di Marte, non ha trovato alcuno spazio nei palinsesti televisivi ed è stato riportato come notizia nella sola sezione scienze delle principali testate nazionali.

In questo scoraggiante contesto Link for Universe ci tiene aggiornati sull’esplorazione spaziale e sulle più recenti evoluzioni, dando un taglio accattivante ma rigorosamente scientifico ai suoi video di divulgazione. Il canale ad un primo approccio può sembrare il tipico canale “nerd”, anche se l’alta qualità audio e video è già un primo indizio che così non è; ma andando avanti ad esplorarlo si vede come un linguaggio accessibile e un sapiente equilibrio tra nozionismo e evocazione emozionale portano lo spettatore a sognare di mondi lontani rendendo attuali e concrete le scoperte scientifiche del cosmo.

Il canale, oltre ad avere come detto uno stile evocativo, introduce a quelle nozioni di astrofisica necessarie per meglio apprezzare la materia, senza però diventare mai pesante o pedante. Di particolare interesse si segnala la serie di video sull’esplorazione della luna dove si ripercorre la storia della conquista del nostro satellite esaltando gli aspetti tecnologici che grazie a quella mastodontica iniziativa umana sono entrati nel nostro vivere comune.

L’occasione di parlare di questo canale cade nell’ambito in un anno, il 2020, che pur essendo un anno disastroso per tanti aspetti, troppi forse, ha visto una nuova spinta nell’esplorazione spaziale, che grazie al canale NASA e ai sempre più presenti divulgatori su youtube, seguiremo con attenzione anche in questa rubrica.

IL MEGLIO DI YOUTUBE DI QUESTA SETTIMANA

1 Muschio selvaggio – Ep.35 Il Masseo e Don Alberto – Muschio Selvaggio Podcast-

Il sacro e il profano si incontrano nel contenitore pop per eccellenza. Un incontro che non diventa mai vero e proprio scontro sulle parole della società e della religione. Una riflessione leggera, a volte forse un po’ superficiale, che avvicina però a temi quasi mai trattati nei canali di informazione.

2 Barbascura X – Ho incontrato la piazza dei NEGAZIONISTI del COVID-

A noi ci piace parlare di Covid, ma lo facciamo male e con estrema procrastinazione insieme a Barbascura X, che arriva in ritardo di settimane dalla manifestazione, ma arriva a gamba tesa con ammirevole pazienza a spiegare perché i negazionisti ormai rubano il pane ai comici nazionali.

3 Cerbero Podcast – DIBATTITO IN DIRETTA: MICHELE BOLDRIN VS. ENTROPY FOR LIFE sul Covid | Cerbero Podcast #678

Oggi due podcast, il secondo è irriverente e con venature di vita coatta, ma la presenza di Michele Boldrin e di Entropy for Life danno il segno di come al di là della cadenza romana la cultura la fa da padrona in questo contenitore atipico.

Alessandro Minimo

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021