PENELOPE A MARE, IL LOCALE CHE HA TRIONFATO CON BORGHESE CHIUSO DALLA POLIZIA


PESCARA – Il locale vip della riviera nord di Pescara chiuso dalla polizia per sovraffollamento.

Penelope a Mare, che nel gennaio scorso aveva trionfato nella trasmissione di Alessandro Borghese dove era stato incoronato migliore d’Abruzzo tra i 4 Ristoranti in gara, resterà interdetto al pubblico per sette giorni.

Un controllo della Questura documentato con riprese video della polizia scientifica, il 10 luglio scorso avrebbe rilevato all’interno dei locali la presenza di 800 persone, a fronte delle 200 prescritte dalla licenza rilasciata dal Comune.

La chiusura, svela Il Centro, è invece scattata un mese dopo.

Penelope a mare di proprietà di Francesca Caldarelli, moglie dell’ex pilota di Formula Uno Vitantonio Liuzzi, riaprirà i battenti lunedì prossimo.

L’interdizione riguarda pizzeria, cucina, bar e ristorante, mentre la spiaggia che rimane aperta al pubblico.

La titolare del lido, giurista esperta in diritto amministrativo, si è rivolta a un legale, ha presentato al Comune istanza di autotutela e chiesto la revoca immediata del procedimento. Successivamente si riserverà di chiedere i danni di immagine conseguenti alla cancellazione delle prenotazioni di compleanni, cene e ricevimenti di matrimoni previsti in settimana.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021