A PESCARA IN FILA PER LA BOMBA DI NIKO ROMITO


PESCARA – Apre in pieno centro a Pescara “Bomba Temporary”, da un’idea dello chef abruzzese Niko Romito, e decine di persone si mettono pazientemente in fila per acquistare bombe alla crema e cioccolata calda, da mangiare passeggiando.

“Sono contento di questo progetto a tempo, nato – sottolinea Romito – per portare una ventata di ottimismo e positività in un periodo non facile. Abbiamo aperto poche ore fa e abbiamo visto già tanti pescaresi gradire ed essere in fila nel rispetto delle distanze. Parliamo di un progetto ‘temporary’, di pochi giorni. Ho tutte le attività chiuse in Abruzzo e volevo regalare, in una città importante come Pescara, qualcosa di mio. Nei periodi delle festività in tanti sono sempre venuti a trovarmi prima a Rivisondoli e poi Castel di Sangro, questa volta assieme ai miei ragazzi abbiamo deciso di portare noi in città qualcosa di buono e di dolce, qualcosa di inclusivo. Per questo dico grazie all’Abruzzo e grazie a Pescara per un progetto a cui sono legato”.

“La bomba – ricorda lo chef – rappresenta un prodotto tradizionale della pasticceria di famiglia di Rivisondoli. Aprire un locale a Pescara? Mai dire mai. Me lo chiedono in molti. Da cosa nasce cosa. Si vedrà. Però da questa apertura potrebbero crearsi anche delle opportunità. Vedremo. Ora c’è Bomba Temporary”.

LE FOTO

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021