A PINETO RIPARTE IL MERCATO ITINERANTE DELLA TERRA


PINETO – È ripartito ieri a Pineto (Teramo) il Mit, Mercato Itinerante della Terra, iniziativa riproposta in versione estiva dopo il successo dei tre appuntamenti organizzati in primavera. Nella partecipata serata di ieri, 8 luglio, circa dieci aziende a gestione familiare e a km e chimica zero hanno esposto i loro prodotti in un contesto dall’alto valore culturale.

Durante l’incontro è stata presentata l’iniziativa Comuni Plastic Free ovvero l’esperienza delle Isole Tremiti, località nella quale è stato bandito l’utilizzo della plastica, e delle Montagne Teramane interessate a intraprendere questo percorso. A parlare di queste esperienze gli operatori della società cooperativa Ekoe di Teramo.

“Il Comune di Pineto – dice in una nota l’assessore all’Ambiente e all’Agricoltura Laura Traini – da sempre è sensibile a queste tematiche e ospitare il Mit ne è una ulteriore dimostrazione. Si tratta di piccoli imprenditori che hanno scelto di lavorare nel segno dell’agricoltura sostenibile, che loro chiamano agro-ecologia. Il confronto con le esperienze portate avanti da Ekoe sarà sicuramente da spunto per le azioni che porteremo avanti come amministrazione. Abbiamo in mente azioni per cercare di diminuire il grande impatto che la plastica comporta a danno dell’ambiente. Avvieremo un percorso partecipato con le associazioni e gli operatori turistici per lavorare nell’ottica di diventare anche noi un comune Plastic Free. Con gli agricoltori di Pineto avvieremo, inoltre, un percorso di confronto che possa essere da stimolo ad adottare pratiche virtuose e sostenibili”.

Il Mit prevede altri cinque appuntamenti: il 22 luglio, il 12 e 26 agosto, il 9 e 23 settembre, sempre in Piazza della Libertà a Pineto, a partire dalle ore 18.