ABRUZZO ZONA GIALLA, I RISTORANTI RIAPRONO: “SI LAVORA ALLA GIORNATA MA FELICI DI RIPARTIRE”


L’AQUILA – “Ci teniamo molto a tornare alla normalità, ce la mettiamo tutta, abbiamo riunito le forze per poter riaprire ed è stato davvero complicato, la gioia è mista alla preoccupazione di poter tornare in zona arancione”.

Luca Totani, chef e patron del ristorante Connubio dell’Aquila, riapre per la prima volta dopo tre mesi e, come tanti, esprime

“Speriamo ci sia rispetto delle regole anche da parte dei clienti e che la situazione possa migliorare – dice – . Ricominciamo con un menù ridotto, con meno portate, lavorare quotidianamente con materia prima fresca ci obbliga a modificare alcune abitudini perché la programmazione è impossibile quindi si lavora alla giornata”.

“Siamo innamorati di questo lavoro, quindi non potevamo non ricominciare, anche perché ho un’azienda da mandare avanti che, nonostante i coperti siano stati ridotti del 50 per cento per rispettare le norme, mantiene le spese di sempre”, fa osservare.

Il ristorante di via San Bernardino sarà aperto tutti i giorni a pranzo e prosegue con il servizio da asporto la sera.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021