AGRICOLTURA, PRODOTTI TIPICI E TRADIZIONE DELLA MEDIA VALLE DELL’ATERNO ENTRANO NELLE SCUOLE


SAN DEMETRIO NE’ VESTINI – Da oggi fino a giugno si parlerà di sapori del territorio, tradizioni, ma anche innovazione e biodiversità, con circa 300 alunni delle scuole primarie e dell’infanzia presenti nei Comuni di Fontecchio, San Demetrio ne’ Vestini, Poggio Picenze.

Un percorso della durata di 80 ore, di conoscenza e riscoperta dei prodotti tipici locali, del loro legame con il territorio e con le generazioni passate, attraverso incontri a scuola, ma anche visite sul territorio. Ad accompagnare gli alunni saranno educatori ambientali dei Centri di educazione ambientale gestiti da Sherpa coop ed Ilex, in collaborazione anche con l’Oasi del Capriolo di Fontecchio.

Un viaggio lungo la tradizione, con uno sguardo al cambiamento, affrontando temi necessari quali la lotta allo spreco alimentare, la tutela delle acque e della biodiversità, il biologico nell’agricoltura locale, la diminuzione della produzione di rifiuti.

Fortemente voluto dalle amministrazioni comunali di Fontecchio, Acciano, Fagnano Alto, Poggio Picenze, San Demetrio né Vestini, Tione degli Abruzzi, Villa Sant’Angelo, l’iniziativa rientra tra le diverse attività del progetto “Paesaggi Lenti”, con termine a giugno, cofinanziato dal Comune dell’Aquila attraverso il programma Re-start–fondi Delibera Cipe, e dalle suddette amministrazioni. Un cartellone di iniziative che, tra educational, mercatini, tavole rotonde, trekking, da diversi mesi, anima il territorio della media Valle dell’Aterno con attività di promozione, ma anche di stimolo alla collaborazione tra le realtà locali.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.