AGRICOLTURA SOSTENIBILE, VALAGRO DÀ LEZIONI IN FRANCIA


ATESSA – Valagro, azienda abruzzese leader nella produzione e commercializzazione di biostimolanti e altre specialità nutrizionali, continua a promuovere il suo progetto globale Valagro for Future Farming con l’evento “Innovation Et Profitabilité En Agriculture: Solutions D’aujourd’hui Et Demain” che si svolge oggi presso il parco scientifico Cité de l’espace di Tolosa.

La conferenza si svolge alla vigilia dell’apertura di Les Culturales, evento di riferimento per il mercato agricolo francese dedicato alle colture industriali, alle quali Valagro sarà presente con un proprio stand (A 23-33).

Valagro for Future Farming – informa una nota – è il progetto con il quale l’azienda intende promuovere e rafforzare, nei principali mercati di riferimento, il suo impegno per costruire l’agricoltura di domani attraverso lo sviluppo e l’offerta di soluzioni e tecnologie sempre più innovative sostenibili e efficaci.

Coerentemente con le finalità del progetto, l’evento di Tolosa, organizzato in collaborazione con il media partner Terre-écos, si rivolge in particolare ai distributori e produttori agricoli francesi per illustrare come l’innovazione di Valagro potrà supportare la crescente esigenza di ottenere produzioni agricole più abbondanti, redditive e di qualità ottenute, però, nel quadro di una maggiore efficienza delle coltivazioni. Un obiettivo, questo, che Valagro realizza attraverso l’esclusiva piattaforma tecnologica GeaPower dalla quale nascono tutte le sue soluzioni per la nutrizione sostenibile delle colture e che oggi rappresenta uno standard globale per lo sviluppo dei biostimolanti.

Accanto ai biostimolanti e alla loro efficacia, un’attenzione particolare sarà data all’approfondimento dei trend e dei bisogni del mercato agricolo francese soprattutto in relazione alle esigenze di produttività e sostenibilità delle colture industriali.

Questi saranno i temi affrontati da alcuni esperti provenienti da istituzioni accademiche e di ricerca di riferimento in Francia e in Europa: insieme ai manager di Valagro, Benoit Genot, global marketing director, e Claudio Capobianco, global sales director, sul palco dell’evento saliranno il prof. Patrick Du Jardin, responsabile dell’Unità di biologia vegetale presso l’Università di Liegi ed esperto accreditato a livello mondiale nel campo dei biostimolanti, e la dr. Marie-Noëlle Brisset, direttore della Ricerca presso l’Institut national de la recherche agronomique (INRA).

“L’evento di oggi ci aiuta a mostrare cosa Valagro può e intende fare per soddisfare le esigenze degli agricoltori francesi, garantendo loro un’ampia offerta di soluzioni efficaci nel garantire raccolti più redditivi, di maggiore qualità e ottenuti con una maggiore efficienza”, dice Jean-François Ducret, country manager Valagro France.

“Tutto questo si traduce nella possibilità di supportare la competitività delle produzioni agricole realizzate in Francia e aumentare così il ritorno dell’investimento per i produttori. Questo è vero, in particolare, nel settore delle colture industriali o per esempio in quello della vitinicoltura, dove l’orientamento all’export richiede una qualità e produttività crescenti per reggere il passo con l’alta competizione del mercato globale. È a queste esigenze che Valagro, in linea con la centralità del Cliente, principio cardine della sua attività a livello globale, intende dare una risposta concreta: per questo l’azienda mette a disposizione dei clienti francesi le migliori soluzioni nel campo della nutrizione vegetale, come YieldON, il nuovo biostimolante per le colture industriali recentemente lanciato sul mercato francese – e un supporto tecnico altamente specializzato per aiutare gli agricoltori ad ottenere il massimo dai loro raccolti coniugando produttività e sostenibilità”.