ALGIDA ABUSA DEL DOMINIO DEL MERCATO, MAXI MULTA DALL’ANTITRUST


ROMA – I gelati Algida abusano della loro posizione dominante sul mercato e costano alla controllante Unilever, multinazionale anglo-olandese proprietaria di 400 marchi tra i più diffusi nel campo dell’alimentazione, una maxi sanzione da 60 milioni di euro.

È quanto si legge in una nota del Garante, che sottolinea come la multa a Unilever Italiana nasca dall’abuso “di natura escludente idoneo a ostacolare la crescita dei concorrenti nel mercato del gelato preconfezionato monodose da impulso (cioè a consumo immediato, ndr)” dove sussiste la posizione dominante, “principalmente attraverso la vendita dei gelati a marchio Algida”.

Nel dettaglio, l’Autorità ha accertato l’adozione da parte di Unilever “di una strategia escludente a danno dei concorrenti (sia quelli piccoli che quelli di maggiore dimensione), composta da un ampio utilizzo di clausole di esclusiva e da una serie articolata di ulteriori condizioni fidelizzanti, strumenti di politica commerciale e condotte complessivamente volti a mantenere l’esclusiva delle forniture agli esercizi commerciali che costituiscono la propria clientela, ostacolando così la concorrenza sul mercato”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021