ALTA SCUOLA DI TURISMO AMBIENTE, PARTE CORSO DELLA CAMERA DI COMMERCIO CHIETI-PESCARA


PESCARA – Viaggia su due ruote la linea formativa della Camera di Commercio Chieti-Pescara in attesa che riparta il turismo anche in Abruzzo. Il primo appuntamento è il 12 aprile: una settimana con la collaborazione di Vivilitalia società specializzata sul turismo ambientale di Legambiente che ha l’obiettivo di offrire strumenti e buone pratiche per definire una cornice entro la quale qualificare le strutture ricettive del territorio (alberghi, agriturismi, bed & breakfast, campeggi, ecc.) e rispondere alle esigenze dei cicloturisti come destinazione completa per le loro vacanze.

Particolarità del corso è quello di essere tenuto esclusivamente da donne, a sottolineare la propensione di queste ultime verso questo nuovo segmento turistico.

A fare da madrina, con la prima lezione del 12 aprile, Ludovica Casellati “Lady Bike”, autrice di trasmissioni radiofoniche e penna di cicloturismo per TgCom24. Dopo una lunga carriera in ambito comunicativo e mediatico all’interno di importanti realtà quali il Gruppo Mediaset e Publitalia ’80, concepisce Viagginbici.com il magazine del turismo sostenibile di cui è anche direttore responsabile. Ha ideato l’Oscar italiano del cicloturismo (Italian Green Road Award) che, come annunciato nei giorni scorsi si terrà in Abruzzo dal 18 al 20 giugno, e nel 2017 l’Urban Award, in collaborazione con Anci, con l’obiettivo di promuovere la mobilità sostenibile. Il suo progetto Luxurybikehotels.com è nato per fornire indicazioni a tutti i ciclisti in cerca di hotel di lusso che possano soddisfare le loro richieste.

Già duecento le iscrizioni al corso da parte di più tipi di attività: ricettivo alberghiera (20); ricettivo extra-alberghiera, come B&b, affittacamere e casa vacanze, agriturismo solo ricettivo, campeggio, ecc. (62); promozione del territorio, tra cui punti informativi, noleggio servizi e guide turistiche, ecc. (26); T.O, agenzie viaggi, trasporti (13); aziende agricole, agriturismi a carattere ristorativo, enoteche, bar, ristoranti ecc. (15); enti pubblici (13); stabilimenti balneari (7); servizi alle imprese (7).

Secondo il rapporto Isnart–Legambiente sul cicloturismo, realizzato attraverso l’Osservatorio sull’Economia del Turismo delle Camere di Commercio. l’attività sportiva è diventata, la scorsa estate, la principale motivazione di viaggio, espressa da oltre il 30% dei turisti, per le sue caratteristiche ludiche, ricreative, estetiche e salutistiche. Tra le attività maggiormente praticate emerge la bicicletta (32%) insieme al trekking (39%).

Grazie agli incentivi previsti, il cicloturismo è destinato a svilupparsi ulteriormente. Ciò avrà effetto non solo sulla scelta delle destinazioni, come ha dimostrato il caso Abruzzo, ma anche sull’indotto economico: dagli accessori alla consulenza ergonomica, dalle guide turistiche specializzate alla disponibilità di infrastrutture ciclabili. Secondo il rapporto Isnart–Legambiente la spesa complessiva dei cicloturisti nel corso dell’estate 2020 è stata pari a 4,1 miliardi di euro.

L’Abruzzo in particolare ha visto crescere durante l’estate la sua quota di mercato dal 2,6% del 2019 al 5,5%. Il numero di turisti nella regione è più che raddoppiato, dai 640 mila arrivi dell’estate 2019 a 1,5 milioni del 2020. Il 9% delle imprese italiane ricettive nel periodo estivo ha dichiarato un legame specifico con il cicloturismo, che per l’Abruzzo è salito all’11,5%. Merito anche di un rafforzamento delle strategie territoriali su progetti pilota, quali Trabocchi MOB, e delle reti sia materiali che immateriali di mobilità ed accoglienza turistica. Il Bike Summit 2020 dimostra che è stata la regione italiana che ha registrato il miglior rapporto tra spesa cicloturistica potenziale ed attuale.

DETTAGLI CORSO ASTA

Durata e format: 5 sessioni di due ore e mezza suddivise per tematiche. A ciascun appuntamento è prevista la partecipazione di un docente principale e di altri interventi di ospiti professionisti del settore (giornalisti, blogger, tour operator).

Quando: 12, 13, 14, 16 e 19 aprile 2021, dalle 16:30 alle 19:00

Destinatari: imprenditori del settore turistico, amministratori locali, dipendenti pubblici, guide ambientali e turistiche e quanti altri interessati a sviluppare l’attività turistica di qualità legata al territorio.

Lezioni

1. Il cicloturismo e l’offerta turistica integrata con Ludovica Casellati (Ladybike), Luxury Bike Hotels e Viagginbici.com

2. Bike Hotel con Silvia Livoni di Luxury Bike Hotels,

3. Tour Operator e mercati di riferimento con Monica Price di ExperiencePlus! Bicycle Tours e Naomi Lindfieldd di Skedaddle Italia srl,

4. Turismo E-Bike – La bici elettrica come volano di sviluppo turistico con Lucia Savino di Bikesquare

5. Cicloturismo organizzato da TO: uno studio del “self guided”. Le migliori proposte, le buone pratiche dei tour operator italiani ed europei con Tullia Caballero, S-Cape Travel Italy e Giuliana Mulas, Cicloposse Bike tour.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021