APPELLO A SEMINARE VARIETÀ ETNICHE DI RISO PER SODDISFARE GUSTI MERCATO


VERCELLI – Incrementare la varietà Selenio per soddisfare la richiesta in aumento di riso per consumi etnici, ad esempio il sushi, aumentare il Centauro, varietà utilizzata per la trasformazione in derivati come gallette e farina, e ridimensionare la superficie investita a Tondo generico.

Sono le indicazioni di semina per la campagna 2020/2021 da parte di Airi, Associazione Industrie Risiere Italiane, che ogni anno fornisce ai risicoltori e imprese del mondo del riso le informazioni corrette per soddisfare appieno il fabbisogno da parte dell’industria italiana di settore.

Il presidente di Airi, il vercellese Mario Francese, nelle indicazioni di semina appena fornite invita ad aumentare le varietà per consumi etnici e per l’industria di trasformazione, ma anche mantenere produzioni classiche come Carnaroli e Arborio, anche alla luce dell’aumento graduale dei consumi di riso che si è registrato in Italia: +29% in nove anni, dal 2011 al 2019.

“Quello del riso – conferma Francese all’Ansa – è un mercato che sia in Italia che in Europa si sta sempre più allargando, e che non ha subito effetti negativi dalla pandemia”.

L’ente associa oggi 31 industrie italiane che rappresentano oltre l’80% del riso prodotto in Italia.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021