CORONAVIRUS: RISTORATORI, “PIANO GOVERNO È OSSIGENO MA FARE PRESTO”


ROMA – “Questi 25 miliardi di euro, di cui 12 miliardi subito a disposizione, sono ossigeno puro per le imprese e per i lavoratori ma devono essere erogati immediatamente, senza dispersione e con criteri mirati”.

Lo afferma il presidente di Fipe (Federazione italiana Pubblici Esercizi), Lino Enrico Stoppani, commentando il provvedimento a sostegno dell’economia preso per fronteggiare l’impatto economico della crisi prodotta dal Covid-19.

“Le misure prese dal governo vanno nella direzione giusta ma è essenziale fare presto”, osserva Stoppani nel plaudire “la cassa integrazione in deroga per le micro imprese, le tutele ai lavoratori autonomi, la sospensione dei mutui e la possibilità di accedere a forme agevolate di credito”.

Ma secondo il presidente “è indispensabile prevedere il blocco immediato degli sfratti per morosità, altrimenti si rischia che migliaia di piccole attività che in questo momento non stanno fatturando, finiscano per perdere i propri locali”.

Secondo Stoppani, infine, “il fatto che ci siano 12 miliardi di euro nell’immediata disponibilità del governo fa ben sperare ma non è sufficiente. Solo le imprese della ristorazione perdono 4,5 miliardi di euro ogni mese. E questa ha tutta l’aria di essere una crisi di non breve durata”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.