COVID 19: LA SOLIDARIETÀ DEI CACCIATORI DI MONTEREALE PER IL SAN SALVATORE DELL’AQUILA


MONTEREALE – Le squadre di caccia del Comune di Montereale, in particolare i gruppi “l’indiani, lu squadrone, la verricenze, il casaletto, lampetto, gli spartani, doppiozero, squadra B. Di Maio, lu squadrino” hanno promosso, sin dall’inizio della pandemia, una sottoscrizione tra i propri associati.

La sottoscrizione, che ha permesso di raccogliere la somma di 6.800 euro, è stata utilizzata per sostenere il blocco operativo covid- 19 dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila.

D’accordo con la direzione sanitaria del nosocomio aquilano, con i fondi raccolti, nella serata di ieri sono state donate apparecchiature mediche destinate appunto al reparto dove sono ricoverati i pazienti colpiti dal coronavirus.

Attraverso questa iniziativa, le squadre di “cinghialai” del monterealese hanno voluto far sentire la loro solidarietà agli operatori sanitari impegnati in prima linea per fronteggiare l’emergenza e ringraziarli per l’abnegazione con cui hanno svolto il loro servizio in favore della collettività, in particolare delle persone colpite dal coronavirus.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.