“CURIOSANDO”: A TERAMO ANTIQUARIATO, MODERNARIATO E VINTAGE


TERAMO – Dopo il successo della prima edizione torna a Teramo il Mercatino dell’Antiquariato “Curiosando” il 4 e 5 maggio.

In Piazza Martiri della Libertà troverà spazio la manifestazione legata all’antiquariato, modernariato e vintage più diffusa del centro Italia.

L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Teramo e in collaborazione con il Consorzio commercianti Teramo-centro, l’organizzazione è a cura della società Brandozzi snc che opera nel settore dell’organizzazione delle mostre di antiquariato da oltre vent’anni.

Saranno giorni di fuoco a Teramo proprio nel fine settimana delle virtù.

Ad un periodo ricco di proposte gastronomiche si aggiunge la seconda edizione del mercatino, tornato a Teramo nello scorso novembre dopo un’interruzione di circa 20 anni.

L’amministrazione comunale – si legge in una nota – ha creduto nella qualità della proposta, convinta che la città “meriti una programmazione seria e lungimirante. Infatti occorre sempre mantenere vive le tradizioni, sia che si parli di piatti tipici (come le virtù ma non solo!) che di oggetti del passato in grado di raccontare il mondo antico ormai scomparso”.

Grazie al successo della prima edizione ed alla collaborazione del Consorzio Commercianti Teramo-Centro si prosegue con l’organizzazione del mercatino antiquario che viene promosso in ambito interregionale.

Ad attendere il pubblico ci saranno selezionati antiquari provenienti da varie regioni italiane che con i loro stand creeranno un percorso suggestivo, tra arredi antichi, specchiere, consolle, complementi d’arredo di pregio, vasellame d’argento, candelieri, piatti, statuine di bronzo, ceramiche di Castelli, tappeti ed arazzi, vetri d’arte e tanto altro ancora.

Ci si potrà imbattere dunque in arredi e utensili della cultura popolare contadina, così come in oggetti eleganti e preziosi provenienti da nobili dimore.

Senza dimenticare le curiosità anni ’50, le stampe, i lumi, i giocattoli, i mobili antichi, i libri, la biancheria ed i pizzi della nonna, cartoline ingiallite dal tempo, pubblicità di marchi storici, e tante altre curiosità che vi sorprenderanno.

Oggetti e accessori per le vostre case, per collezionisti esperti o alle prime armi in cerca di una passione da coltivare.

Novità di questa edizione è la visita guidata alla Pinacoteca civica di Teramo a cura del professore Stefano Papetti, curatore della riapertura degli spazi museali dopo oltre due anni di chiusura.