DA NAVELLI MANO TESA ALL’OSPEDALE SAN SALVATORE


NAVELLI – La quarantena non ferma la solidarietà degli abitanti di Navelli (L’Aquila). A darsi da fare sono stati gli aderenti all’Associazione Pro loco che hanno deciso di destinare fondi propri al personale medico e infermieristico dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila.

“Siamo abituati a vivere le nostre giornate”, ha detto il presidente dell’associazione Giuseppe Giampietri, “in modo socievole e salutandoci tutti. Anche se in questo periodo siamo chiusi in casa restiamo un popolo forte e positivo in grado di affrontare tutto questo assieme, pur rimanendo distanti. Così, oggi il consiglio della Pro loco di Navelli ha deciso di destinare una piccola somma a sostegno della comunità medica per affrontare questa emergenza”.

In particolare, i soci hanno devoluto un contributo di euro 1500,00 (millecinquecento) che hanno già versato all’ospedale. La scelta è nata per stare vicino ai professionisti che stanno lottando per far fronte all’emergenza coronavirus.

“Un gesto, ha aggiungo il presidente della Pro loco “che mi riempie di orgoglio per appartenere a questa terra sempre pronta a darsi da fare per essere solidale, operosa e disposta a fare sacrifici”.

“Desidero esprimere un plauso alla Pro loco che ha deciso di donare un contributo a favore dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila per affrontare l’emergenza” ha dichiarato il sindaco Paolo Federico, che coglie l’occasione “per ricordare quanto sia importante continuare a rispettare le norme emanate dallo Stato per resistere e non dare opportunità al virus di espandersi. Sono certo che alla fine riusciremo a superare il momento e a tornare a stare insieme più forti di prima”.

Nel centro montano di Navelli la pro loco e l’amministrazione comunale sono da tempo impegnati a lavorare fianco a fianco per realizzare tutte le attività di promozione del territorio che caratterizzano il comune di Navelli.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.