DALLA CATTEDRALE AI CALANCHI ATRI SI SVELA PER LE GIORNATE FAI D’AUTUNNO


ATRI – Tornano ad Atri le Giornate Fai d’Autunno 2020, con possibilità di visitare, a orari scaglionati e con ingressi contingentati, tre palazzi storici: Palazzo Ducale, Palazzo Sorricchio e Palazzo Cardinal Cicada, oltre alla Cattedrale e alla Riserva naturale regionale Oasi Wwf dei Calanchi di Atri.

Nei palazzi è possibile ammirare i documenti storici del fondo pergamenaceo e altri documenti provenienti da biblioteche pubbliche e private. Nelle Cisterne Romane del Palazzo Ducale sono esposti i documenti del “Fondo Pergamenaceo” e dello Statuto di Atri del 1503 facenti parte dell’Archivio della Sezione Storica del Comune di Atri; l'”Asse”, reperto della monetazione atriana; la serie completa artisticamente ricostruita della monetazione atriana di Giovanni Zanni e stampi per l’antico procedimento di fusione.

Nel Palazzo Sorricchio sono esposti i manoscritti di Nicola Sorricchio, gli Annali Acquaviviani e i Monumenti Adriani; nel Palazzo Cardinal Cicada i documenti del “Fondo Rosati” e gli elaborati grafici storici della Scuola Arti e Mestieri di Atri, della Biblioteca Delfico di Teramo. I tre palazzi sono visitabili con orario 10-13 e 15-17,30. Previste anche visite guidate alla Cattedrale, oggi 9-11 e 15-17. Le visite sono a contributo con prenotazione online su www.giornatefai.it.

L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Atri e il contributo della Fondazione Tercas.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.