DEMOCRAZIA, DIRITTI E RICOSTRUZIONE: TORNA ALL’AQUILA IL “FESTIVAL DELLA PARTECIPAZIONE”


L’AQUILA – Torna all’Aquila per il quarto anno consecutivo il “Festival della Partecipazione”, promosso da ActionAid Italia e Cittadinanzattiva – in collaborazione con il comune dell’Aquila e Slow Food Italia – e organizzato con il patrocinio dell’università dell’Aquila, Gran Sasso Science Institute e consiglio regionale d’Abruzzo.

Venerdì 22 e sabato 23 novembre il centro storico della città si riempirà, come negli anni passati, di laboratori, dibattiti, seminari, tavole rotonde.

Momenti di confronto, elaborazione teorica e progettazione pratica che avranno un unico comun denominatore: promuovere una partecipazione dei cittadini al governo delle politiche pubbliche più riconosciuta e qualificata.

Nell’anno del decennale del sisma che colpì L’Aquila, si parlerà dei cambiamenti della città ad oggi, della strategia per il futuro e dell’importanza della partecipazione di cittadine e cittadini al processo di ricostruzione.

Il festival aprirà venerdì 22 novembre alle 10,30 nella Main Lecture Hall del Gran Sasso Science Institute. Dopo i saluti istituzionali del sindaco Pierluigi Biondi e dell’assessore alle politiche sociali del comune dell’Aquila Francesco Bignotti, i segretari nazionali delle organizzazioni promotrici, Marco De Ponte per ActionAid, Antonio Gaudioso per Cittadinanzattiva e Silvia De Paolis per Slow Food – dialogheranno con tre giovani attivisti su ambiente, inclusione sociale e scuola.

A seguire, interverranno Alessandro Fusacchia e Paolo Lattanzio, componenti della VII Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera dei deputati.

Subito dopo l’evento di apertura, a partire dalle ore 12,15 circa, presso lo spazio esterno del consiglio regionale d’Abruzzo in Via Michele Iacobucci 4, si terrà un flash mob, promosso da Cittadinanzattiva, per la “Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole”, che coinvolgerà circa 100 studenti abruzzesi.

Nel pomeriggio, ci saranno tre importanti appuntamenti, tra i quali la conferenza “La sostenibilità della ricostruzione della città dell’Aquila”, prevista per le ore 15 nell’aula magna del dipartimento di scienze umane dell’Univaq, in cui l’università presenterà le sue proposte per la sostenibilità ambientale, sociale ed economica del processo di ricostruzione in corso nel sistema urbano dell’Aquila.

A chiudere la giornata la presentazione del progetto “Officine Coesione” promosso dall’agenzia della coesione territoriale della Presidenza del Consiglio, in programma alle ore 18 presso Palazzo Fibbioni.

La giornata di sabato 23 novembre inizierà alle 10 presso la main lecture hall del Gran Sasso Science Institute, dove si parlerà del futuro delle aree interne con l’incontro “I borghi dall’abbandono alla rinascita: un patrimonio a disposizione delle comunità”.

In contemporanea, a Palazzo Fibbioni, sarà presentata la “Carta dell’Aquila”, un evento a cura del Comune dell’Aquila, che prevede un dibattito tra i sindaci di quattro città appenniniche, diverse per storia, posizione geografica e contesto socio-economico di riferimento: Pierluigi Biondi, sindaco dell’Aquila; Marco Fioravanti, sindaco di Ascoli Piceno; Gianluca Festa, sindaco di Avellino; Alberto Bellelli, sindaco di Carpi.

Alle 15, presso la Main Lecture Hall del Gssi, durante l’evento “Usare i dati, chiedere trasparenza, partecipare” si svolgerà un confronto tra rappresentanti istituzionali di diversi comuni sulle piattaforme utili per l’informazione e la comunicazione con i cittadini durante la gestione e il monitoraggio delle emergenze.

Il Festival chiuderà alle 18 nell’auditorium del rettorato del Gran Sasso Science Institute, con i segretari nazionali delle organizzazioni promotrici, il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi e l’assessore comunale Francesco Bignotti.

Uno spazio importante nel Festival sarà la Masterclass #IoPartecipo , curata dalla cooperativa Metis Community Solutions, che rappresenta un momento di apprendimento e formazione dedicato a 100 giovani tra i 16 e i 26 anni.

La Masterclass porterà a compimento il percorso partecipativo “Piazze della Partecipazione” avviato nell’edizione 2018, grazie al quale oltre trenta realtà civiche aquilane hanno potuto condividere dieci priorità per la ricostruzione e lo sviluppo partecipato del territorio.

Tutti gli eventi sono aperti e gratuiti. La Masterclass #IoPartecipo è invece riservata unicamente ai ragazzi e alle ragazze iscritti attraverso la call chiusasi il 10 novembre.

Il programma completo è disponibile sul sito www.festivaldellapartecipazione.org.