È LEGITTIMA LA RICHIESTA DI FAR PAGARE IL COPERTO AL RISTORANTE?


ROMA – “La richiesta al cliente di costi corrispondenti al coperto non conosce ad oggi alcuna specifica disciplina per cui non può dirsi espressamente vietato: il ristoratore è libero di chiederlo come somma corrispondente a servizi non quantificabili nel conto, come la pulizia del locale e la qualità del servizio”.

Lo dice Alessandro Klun, autore di diversi testi sul diritto della ristorazione, e che durante il lockdown ha pubblicato No show e recesso dalla prenotazione ristorativa che precisa come, “tuttavia, il costo del coperto deve essere specificamente indicato nel menù o listino prezzi così come imposto dall’art. 18 regio decreto n. 635/1940”.

“In tale contesto, in difetto di una normativa nazionale, Regioni e Comuni sono intervenuti nel tentativo di disciplinare la materia con propri provvedimenti. Ad esempio, nei ristoranti del Lazio è vietato l’addebito del coperto”.

“La legge regionale n. 21, datata 29 novembre 2006, all’articolo 16, comma 3, così stabilisce: ‘Qualora il servizio di somministrazione sia effettuato al tavolo, la tabella o il listino dei prezzi deve essere posto a disposizione dei clienti prima dell’ordinazione e deve indicare l’eventuale componente del servizio con modalità tali da rendere il prezzo chiaramente e facilmente comprensibile al pubblico. È inoltre fatto divieto di applicare costi aggiuntivi per il coperto’. Ciò sul presupposto che, essendo un rapporto contrattuale consensuale quello tra il ristoratore e il cliente, quest’ultimo, ove non chieda un determinato servizio, non è obbligato a pagarlo”.

“È del tutto evidente”, rileva Klun, “che dinanzi ad un quadro normativo a tutt’oggi indefinito si impone la necessità di un intervento del legislatore nazionale”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022