FERRAGOSTO, SETTIMANA DI EVENTI TRA PASSEGGIATE, ESCURSIONI E VISITE GUIDATE CON “SI FA IL CAMMINO CON L’ANDARE”


SANTO STEFANO DI SESSANIO –  Densa di eventi la settimana di Ferragosto delle associazioni “I viaggiatori nel Parco” e “33trek”, tra passeggiate notturne, escursioni, visite guidate a sfondo storico e  culturale, tutte organizzate nell’ambito del progetto “Si fa il cammino con l’andare”.

Si inizia oggi, lunedì 12 agosto alle 19,30, con “Gli Hirpi della montagna sacra: origini di un cammino notturno”, un trekking etnografico al chiaro di luna, sull’altopiano di Campo Imperatore (L’Aquila) e al cospetto del Gran Sasso, sulle tracce delle più misteriose leggende italiche sulla montagna sacra dei popoli antichi.

Si prosegue il 13 agosto con “Simbologie e culti delle città solari. Cammino archeoastronomico”.

Dalle 20,30, si passeggerà tra le rovine dell’antica città di Peltuinum, per leggere il cielo con gli occhi dei popoli dell’antichità.

Si esplorerà inoltre l’idea dello spazio e della collocazione che al suo interno “l’uomo ha sviluppato nel corso della sua storia, basandosi sui rilievi astronomici e su quanto il suo intelletto si spingesse ad immaginare del cosmo che lo comprendeva”.

Sempre a sfondo astronomico, sarà poi “Storie di stelle e di Luna: un cammino nell’astronomia mitica”, una passeggiata notturna organizzata per mercoledì 13 agosto, dalle 20 in poi, nella natura che circonda Santo Stefano di Sessanio (L’Aquila), che si svilupperà sul tema dei racconti dell’astronomia mitica che hanno caratterizzato la storia e la tradizione di quei luoghi nei secoli antichi.

Nella serata di Ferragosto, andrà inoltre in scena “Dal tramonto al chiaro di luna: cammino nel vasto del Gran Sasso”, un trekking notturno che si dipanerà per 13 chilometri e su 850 metri di dislivello, sull’altopiano di Campo Imperatore e con la luna piena, a partire dalle 17,30 in poi.

Il 16 agosto, ci si ritroverà infine al castello di Ladyhawke, con “Cammini Vestini al chiaro di Luna: magica notte a Calascio”, per una passeggiata che, per la via del sito archeologico di Colle della Battaglia, culminerà con l’arrivo a Castel del Monte, alla scoperta delle gesta e delle leggende dei Vestini, il popolo di pastori e guerrieri che ha colonizzato diverse aree d’Abruzzo 3 mila anni fa.

Ma non finisce qui. Diversi infatti i progetti in cantiere per le prossime settimane, tutti ancora una volta focalizzati sulla commistione tra storia, cultura e natura del territorio.

Per tutte le informazioni dettagliate, sui costi e sulle altre iniziative in programma, basta contattare le associazioni “I viaggiatori nel Parco” e “33trek”, oppure cliccare direttamente sulla pagina Facebook del progetto. (m.s.)