FESTA DELLA MONTAGNA, L’AQUILA SOGNA DI ESSERE CAPITALE DEGLI APPENNINI


L’AQUILA – “Procede speditamente l’organizzazione della Festa della Montagna. Sarà un bellissimo evento, che contribuirà alla rinascita e soprattutto alla valorizzazione delle tante risorse di cui i nostri monti dispongono, soprattutto nell’ottica dello sviluppo economico montano e agricolo del territorio”.

Lo promette Daniele D’Angelo, consigliere comunale dell’Aquila delegato allo sviluppo della montagna.

“Sono particolarmente lieto della bontà del lavoro finora svolto, soprattutto perché il Comune dell’Aquila ha assunto in proprio il compito di allestire la Festa. L’associazione Gran Sasso Anno Zero va ringraziata per aver avuto l’idea del Festival in questi anni fa e per averla portata avanti con buoni risultati. Ma quest’anno si è voluta fare una scelta diversa, in modo tale che non ci fossero equivoci e che l’operato fosse chiaro e trasparente”.

“È per questa ragione – spiega D’Angelo – che il sindaco Pierluigi Biondi ha deciso di formare un comitato, mantenendo la carica di presidente e affidando a me il ruolo di vice presidente con funzioni operative. Per me è motivo di grande orgoglio e intendo ringraziare tutto il comitato organizzatore per il lavoro che sta intraprendendo, tra cui l’architetto Simone Zigrossi, l’avvocato Amedeo Ciuffetelli, l’amministratore del Centro Turistico del Gran Sasso, Dino Pignatelli, e tutti i collaboratori tecnici del Comune ed esterni”.

“Un ringraziamento particolare va al senatore Gaetano Quagliariello, che sta fornendo un grande aiuto per la riuscita della manifestazione”.

“Per la Festa stiamo lavorando in modo gratuito. Oltre ad essere, come è stato anche il Festival, un importante appuntamento per la socializzazione e la conoscenza del nostro territorio, la stessa avrà una forte impronta sullo sviluppo della montagna e darà ancora più significato all’appellativo dell’Aquila come capitale degli Appennini”, conclude D’Angelo.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.