“HOME WILD HOME”, IN UN VIDEO L’ABRUZZO ASPRO E INCONTAMINATO DEL GRAN SASSO


L’AQUILA – Home Wild Home è l’ultima creazione di Montanus, un progetto di cicloturismo rurale per tutte le stagioni, nato in Abruzzo dall’intuizione di Francesco D’Alessio e Giorgio Frattale.

Un video che sta già facendo il giro della rete, che racconta la montagna più selvaggia e incontaminata, quella del Gran Sasso, tra sterminate praterie e aspre cime.

A differenza delle produzioni passate, stavolta D’Alessio e Frattale non raccontano di spedizioni in posti remoti come quelle compiute in Patagonia e Islanda, ma hanno voluto omaggiare loro terra, filmando i trail di casa che uniscono la città dell’Aquila con il massiccio del Gran Sasso.

Questi posti gli hanno permesso di apprezzare la natura selvaggia e di sviluppare quelle capacità che hanno consentito loro di viaggiare per esplorare terre lontane e selvagge in giro per il mondo.

Home Wild Home è più che un film di bikepacking, è un segno di gratitudine verso la loro terra e un incoraggiamento alla ripresa della loro città, colpita 10 anni fa da un devastante terremoto.

Montanus è un atteggiamento, un viaggio intimo – si legge sul sito del progetto – . Montanus è il richiamo della natura selvaggia di Buck, il cane nel romanzo di Jack London. Montanus è l’odore di muschio sui guanti, il fango rosso secco sulla bici, il gelo sul sacco a pelo. Montanus è la vita fuori dalla “zona di comfort”, è un’ispirazione per coloro che vogliono sperimentare la natura. Montanus significa godersi la corsa lenta, percepire gli odori e prendere i colori.

IL VIDEO

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021