IN ABRUZZO OLTRE 435MILA PASTI AI BISOGNOSI GRAZIE A IPER CONAD


PESCARA – Anche la quarta edizione della campagna di raccolta fondi “Aggiungi 14 posti a tavola: basta 1 euro” ha mostrato la grande generosità degli abruzzesi e del gruppo di Conad Adriatico: nel periodo dal 20 luglio al 20 agosto, sono stati raccolti 31.097 euro negli IperConad di Città Sant’Angelo, Colonnella e Ortona, SpazioConad di Lanciano e Chieti e nei ConadSuperstore di Silvi, Spoltore e Pescara, grazie al semplice meccanismo che ha permesso ai clienti di aggiungere 1 euro al conto della spesa.

In termini di cibo, questi fondi equivalgono a 435.358 pasti: 1 euro è infatti quanto serve al Banco Alimentare per il recupero e la distribuzione di 7 kg di cibo, equivalenti a 14 pasti (secondo la stima della Fédération Européenne des Banques Alimentaires, 1 pasto corrisponde a 500 grammi di alimenti).

Beneficeranno di questo aiuto ben 36.050 persone indigenti sostenute giorno dopo giorno dal Banco Alimentare Abruzzo, l’associazione che recupera cibo dalla grande distribuzione, imprese agroalimentari e programmi di lotta alla povertà per distribuirlo, attraverso una rete di 215 enti convenzionati, a chi vive nel bisogno.

I fondi raccolti sono stati ufficialmente consegnati ieri, 16 settembre 2020, nella sede del Banco Alimentare dell’Abruzzo a Pescara, alla presenza di Antonio Dionisio e Cosimo Trivisani, rispettivamente presidente e direttore Banco Alimentare Abruzzo, e Giuseppe Rocchio, responsabile di area del canale Iper e Superstore di Conad Adriatico.

“La quarta edizione di questa bella iniziativa – commenta in una nota Antonio Dionisio – ha dimostrato la solidità di una partnership tra Banco Alimentare e Gruppo Conad, sfociata nell’aumento dei punti vendita che hanno aderito. La risposta degli abruzzesi, così, è stata ancora maggiore quest’anno. Grazie di cuore al gruppo di Conad Adriatico per continuare a credere nel valore del nostro lavoro e per contribuire, con questa iniziativa, a sostenere tante famiglie bisognose”.

“Questa partnership con il Banco Alimentare – commenta Giuseppe Rocchio – è molto importante e qualificante per il nostro gruppo, anche perché con un piccolo gesto è possibile aiutare tante persone bisognose. Per una realtà come la nostra che ha la forma di cooperativa creare valore sociale è un fondamentale, così come rispondere ai bisogni delle persone anche fuori dai negozi, vista la nostra attenzione alle comunità dove operiamo”.

Come nelle edizioni precedenti, anche in questa edizione sono state premiate le cassiere che hanno ottenuto i migliori risultati nel corso della campagna.

LE FOTO

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.