LORENZO ROSA, TALENTO AQUILANO DA 55MILA VISUALIZZAZIONI


L’AQUILA – Il vento sulla sabbia che accarezza la Nave di Cascella, il bancone dell’American Graffiti in piazza Salotto, la voce e il carisma di Lorenzo Rosa e gli arrangiamenti pop della sua “Come Stai”, un videoclip lanciato da pochissimo e che ha già superato quota 55mila visualizzazioni.

Un brano interpretato dal giovanissimo cantante che vede la produzione di Thy Alien con il contributo di Luigi Tarquini e Federico Fontana, rispettivamente il chitarrista e il bassista dei Metrò. Questi ultimi, portano avanti il progetto della Alti Records, uno studio digitale che cura la registrazione, il mix e il master di tanti artisti, tra cui Lorenzo. Un brano, “Come stai”, attraverso il quale parlare d’amore e parlare di sé.

“Ho voluto raccontare una mia storia”, spiega, “caratterizzata prevalentemente da periodi negativi. Un rapporto che n un certo senso mi ha segnato: mentre la registravo in studio, però, sentivo come se questo il peso di quello che ho vissuto stesse uscendo da me: d’altronde la musica mi fa stare bene, mi libera”.

Il video è stato registrato interamente a Pescara. “Attualmente stiamo lavorando a vari pezzi di prossima uscita”, aggiunge, “trattano varie tematiche, anche riguardanti la società di oggi”. Si parla anche di un Ep, ma è tutto da vedere. Pier Paolo Buoncompagno, agente dell’artista non vuole sbilanciarsi. “Ogni cosa a suo tempo”.

Soddisfazione da parte del produttore Thy Alien: “Le emozioni che stiamo provando al momento, il nostro team ed io, sono abbastanza antitetiche: da un lato c’è l’enorme soddisfazione di riuscire ad arrivare a molte persone e trasmettere loro la nostra passione per la musica e per tutto ciò che concerne l’espressione artistica, dall’altro un leggero dispiacere nei confronti di quelle persone che ancora non hanno capito a pieno la genuinità di ciò che facciamo (ma li convinceremo presto a cambiare idea)”.

“Ci tengo a ringraziare”, prosegue, “tutte le persone che hanno lavorato a questo video. Dietro queste visualizzazioni, infatti, si nasconde sia tutto il lavoro nella cura del brano e del concept visivo ma anche quello nella cura della comunicazione e delle giuste strategie per far arrivare in maniera diretta ciò che stiamo facendo. In generale il nostro obiettivo è quello di riuscire a portare, in una realtà post-terremoto particolare, con i suoi lati positivi e negativi, un esempio per le persone; la nostra speranza è dunque quella che chiunque veda ciò che stiamo facendo, mettendoci in gioco, possa riconoscersi e prendere fiducia in se stesso sfondando così alcune barriere sociali come ad esempio le feroci critiche dei coetanei”.

Un lavoro su più fronti quello di Thy Alien: “Personalmente sto seguendo artisticamente numerosi artisti della zona e collaboro attivamente con realtà milanesi e torinesi con la speranza di riuscire a portare il nome della mia città all’infuori delle tanto agognate ma stupende montagne che si stagliano sul nostro territorio. Per quanto riguarda il futuro la nostra speranza è quella di riuscire a trasformare la nostra passione in lavoro con impegno e dedizione ma senza dimenticare un aspetto importantissimo della nostra vita: lo studio. Infatti, nel contempo, siamo entrambi iscritti all’università dell’Aquila e portiamo avanti il nostro piano di studi con regolarità. Studiare è importante e ne siamo ben consapevoli”.