NEL CROTONESE SI PUNTA A RISCOPERTA DEL GRANO SENATORE CAPPELLI


PALLAGORIO – Recupero e valorizzazione dei grani antichi, soprattutto della coltivazione del grano Senatore Cappelli, ma anche ripristino dei mulini con macina a pietra. Se n’è discusso a Pallagorio, comune arbereshe del crotonese, nel corso di un’iniziativa promossa dalla sezione circoscrizionale di Crotone dell’Accademia delle Tradizioni Enogastronomiche della Calabria, diretta da Caterina Spina.

Punto di partenza del confronto a più voci sono stati i lavori di ricerca, tutela e promozione della coltivazione e trasformazione del grano tipico realizzati dal Gal Kroton e dal Comune di Pallagorio. E le azioni mirate a rianimare l’interesse intorno a questo prodotto di eccellenza sono diverse: la selezione del cereale sulla base delle sue singolari proprietà organolettiche, la coltivazione con tecniche tradizionali a basso impatto ambientale, la macina a pietra dei suoi ricchi germi, la lavorazione delle farine, la produzione di pane e pasta, fino alle prove di assaggio e alla diffusione del prodotto sul territorio regionale e nazionale.

“È necessario operare – ha detto Natale Carvello, presidente del Gal Krotone – con azioni di informazione e promozione verso gli agricoltori, i panificatori e i consumatori, ma anche di strutturare una vera filiera produttiva che coinvolga tutte le aziende agricole per stimolarle a sperimentare nuove semine. Un’iniziativa che siamo pronti a portare avanti con maggiore impegno rispetto al passato, che ci consentirebbe di proseguire in una ricerca più attenta sui semi e sulla loro selezione”.

“Bisognerà individuare – ha sostenuto il sindaco di Pallagorio, Umberto Lorecchio – la realizzazione di un centro di raccolta con dei silos e dei mulini per la produzione delle farine utilizzando la macina in pietra, ma anche dei pastifici attenti all’uso di queste farine, oltre che la creazione d’impresa con l’apertura di forni e la strutturazione di una buona rete di distribuzione ai negozi alimentari e ai ristoranti della provincia e, perché no, della Calabria. Ovviamente, tutte queste diverse fasi della filiera dovranno essere curate da tecnici e specialisti, oltre che da microbiologi che si occupano della microflora dell’impasto madre”.

Per il presidente dell’Accademia delle Tradizioni enogastronomiche della Calabria, Giorgio Durante, “nella riscoperta dei grani antichi e della loro possibilità di coltivazione naturale, c’è la conferma che la biodiversità può trovare un’applicazione concreta e assicurare la salvaguardia delle attività agricole locali. È la grande spinta a un’agricoltura rispettosa dell’ambiente, capace di essere valore aggiunto per la comunità”.

“Recuperare produzioni di nicchia – afferma Valerio Caparelli, esperto di marketing territoriale – può rappresentare la strada giusta per trovare nuove forme di reddito e dare delle speranze ai giovani che non hanno lavoro e possono trovare un’occasione di vita nelle attività legate all’agricoltura”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022


Categoria: Cronaca Tag:
Array ( [0] => WP_Term Object ( [term_id] => 89 [name] => abruzzo [slug] => abruzzo [term_group] => 0 [term_taxonomy_id] => 89 [taxonomy] => post_tag [description] => [parent] => 0 [count] => 8099 [filter] => raw ) [2] => WP_Term Object ( [term_id] => 2620 [name] => calabria [slug] => calabria [term_group] => 0 [term_taxonomy_id] => 2620 [taxonomy] => post_tag [description] => [parent] => 0 [count] => 5 [filter] => raw ) [3] => WP_Term Object ( [term_id] => 1388 [name] => cappelli [slug] => cappelli [term_group] => 0 [term_taxonomy_id] => 1388 [taxonomy] => post_tag [description] => [parent] => 0 [count] => 5 [filter] => raw ) [4] => WP_Term Object ( [term_id] => 1419 [name] => cereali [slug] => cereali [term_group] => 0 [term_taxonomy_id] => 1419 [taxonomy] => post_tag [description] => [parent] => 0 [count] => 14 [filter] => raw ) [5] => WP_Term Object ( [term_id] => 2619 [name] => crotone [slug] => crotone [term_group] => 0 [term_taxonomy_id] => 2619 [taxonomy] => post_tag [description] => [parent] => 0 [count] => 1 [filter] => raw ) [6] => WP_Term Object ( [term_id] => 889 [name] => grano [slug] => grano [term_group] => 0 [term_taxonomy_id] => 889 [taxonomy] => post_tag [description] => [parent] => 0 [count] => 75 [filter] => raw ) [7] => WP_Term Object ( [term_id] => 316 [name] => granocappelli [slug] => granocappelli [term_group] => 0 [term_taxonomy_id] => 316 [taxonomy] => post_tag [description] => [parent] => 0 [count] => 4 [filter] => raw ) [8] => WP_Term Object ( [term_id] => 2621 [name] => mulini [slug] => mulini [term_group] => 0 [term_taxonomy_id] => 2621 [taxonomy] => post_tag [description] => [parent] => 0 [count] => 2 [filter] => raw ) [9] => WP_Term Object ( [term_id] => 2618 [name] => pallagorio [slug] => pallagorio [term_group] => 0 [term_taxonomy_id] => 2618 [taxonomy] => post_tag [description] => [parent] => 0 [count] => 1 [filter] => raw ) [10] => WP_Term Object ( [term_id] => 1424 [name] => senatorecappelli [slug] => senatorecappelli [term_group] => 0 [term_taxonomy_id] => 1424 [taxonomy] => post_tag [description] => [parent] => 0 [count] => 8 [filter] => raw ) )